QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 13°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 07 dicembre 2019

Elezioni sabato 06 aprile 2019 ore 13:58

"Alternativa? No, siamo il futuro di questa città"

Lista civica Ferrari sindaco

Presentati i candidati consiglieri della lista Ferrari sindaco accomunati dall'amore per Piombino, libertà d'azione e autonomia di pensiero



PIOMBINO — “Il futuro siamo noi”, con queste parole Giuliano Parodi  capolista della lista civica Ferrari sindaco ha presentato ufficialmente, presso la sede del comitato elettorale in Corso Italia, il gruppo di 24 candidati consiglieri in vista delle elezioni amministrative 2019.

“Una squadra determinata e piena di voglia di fare per Piombino, - ha aggiunto - candidati selezionati insieme a Francesco Ferrari in queste settimane accomunati tutti dalla totale indipendenza e autonomia e voglia di impegnarsi a far risorgere Piombino dal buco nero dove l'attuale amministrazione l'ha trascinato, ognuno con la sua storia personale e professionale fatta di esperienze nel volontariato, nell'imprenditoria, nell'artigianato nel commercio nel turismo nello sport. La vera novità di queste elezioni, novità che Piombino ha dopo 70 anni. E' un progetto interessante, valido, in cui tutti crediamo. Mi auguro che questa lista produca più consiglieri possibile per la libertà d'azione e l'autonomia di pensiero". 

A chi in questa coalizione legge l'odio per il Pd come collante, la lista risponde con l'amore per questa città e lo hanno testimoniato presentandosi uno a uno con le motivazioni che li hanno spinti a impegnarsi in questo percorso.

Questi i candidati consiglieri della lista civica Ferrari sindaco: Giuliano Parodi (ferroviere, 50 anni), Marco Vita (43 anni, ingegnere), Luigi Lunghi (43 anni lavoratore Aferpi), Agostino Carpo (53 anni architetto), Rosy di Falco (41 anni, avvocato), Cristina Tomi (50 anni, imprenditore ed architetto), Enrico Biagioni (63 anni, agronomo), Leonardo Mugnaini (25 anni, agronomo), Giacomo Gherardini (39 anni, amministratore condomini), Davide Pistolesi (54 anni, disoccupato in Naspi), Dario Del Santo (32 anni, libero professionista settore medico-sportivo), Amaritei Nicoleta (43 anni, commerciante rappresentante comunità rumena), Michele Bozzola (46 anni, ferroviere), Simona Cresci (39 anni, specialista sistemi qualità e pianificazione aziendali), Giusy Di Giovanni (46 anni, dipendente Rentokil Initia chimica farmaceutica), Michela Lippi (41 anni, farmacista dipendente), Sergio Serenari (67 anni, pensionato), Marco Viti (58 anni, titolare farmacia), Mauro Franceschini (44 anni, operaio Aferpi), Annalisa Fossi (50 anni, impiegata), Sabrina Bacci (52 anni commerciante e fondatrice del Comitato Salviamo Piombino), Elena Parietti (32 anni, avvocato), Alessandro Adami (50 anni, farmacista), Francesco Calonaci (43 anni, medico).

Una lista che mira a rappresentare le diverse categorie della società, ma anche le varie zone che compongono la città Piombino da Salivoli fino a Riotorto e Baratti. 

Ambiente, lavoro, cultura questi gli argomenti che attraverso le azioni e il metodo del programma condiviso con la coalizione dovrà affrontare il Consiglio comunale e la nuova giunta. Impedire raddoppio discarica, attivarsi realmente per sbloccare le risorse regionali e statali per mettere in moto le bonifiche, questi i primi passi che la lista Civica Ferrari sindaco ha al primo posto in agenda in caso di vittoria. 

"Noi siamo cittadini tra i cittadini e non ci poniamo come l'alternativa, ma come il futuro di questa città", ha concluso Parodi.

Il grazie è arrivato da Francesco Ferrari. "Questa è la presentazione che più mi emoziona, perché supporta, oltre al progetto, la mia persona. - ha commentato - E' un vero esempio di civismo. E così registriamo un record di coalizione con 6 liste a sostegno di questo progetto" (leggi qui sotto gli articoli correlati).



Tag

Lo spot di Natale è un fallimento: l'azienda perde in borsa e viene travolta dalle critiche, «È sessista»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità