QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16°22° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità martedì 18 dicembre 2018 ore 18:00

Piano della mobilità sostenibile, arrivato l’ok

Claudio Capuano

L’assessore Claudio Capuano ha illustrato il Piano urbano della mobilità sostenibile. Approvazione in consiglio con i soli voti del Pd



PIOMBINO — Piste ciclabili e pedonali, trasporto pubblico, aree di campeggio per i camper, questi alcuni dei punti contenuti nel Piano della mobilità sostenibile approvato in consiglio comunale.

Il percorso è stato iniziato dall’amministrazione comunale all’inizio della legislatura e ha seguito diverse fasi di ascolto e di studio per coniugare bisogni e necessità del territorio con una visione di mobilità sostenibile. A guidare i lavori l’assessore di riferimento Claudio Capuano che ha presentato in sintesi lo sviluppo complessivo del documento. 

“La filosofia del piano privilegia l’uso delle biciclette e dei pedoni. – ha spiegato l’asssessore al consiglio comunale – La seconda priorità è rappresentata dall’uso dei mezzi pubblici, l’ultima è l’uso dell’automobile. Una scelta coerente con le indicazioni che arrivano anche dall’Europa e che sceglie la sostenibilità come criterio principale al quale si ispira tutto l’impianto. Da qui deriva che la ciclabilità passa dagli attuali 900 metri a 9000 metri collegandosi anche alla ciclopista tirrenica. Per la pedonalità abbiamo provato ad allargare le aree pedonali”. 

Il piano risente di alcune criticità e punti interrogativi legati allo sviluppo industriale. Un altro punto interrogativo deriva dal ritardo nello spostamento del supermercato Coop in via Flemalle.

Nel piano si prevedono cinque macroazioni, approvate in consiglio comunale a maggio 2017. La riqualificazione e la valorizzazione degli spazi urbani e della città che prevede la riqualificazione del lungomare di viale del Popolo e delle aree adiacenti al Castello, l’estensione delle zone a traffico limitato e della zona pedonale, la riqualificazione della zona stazione di Piombino centro, il riordino del mercato settimanale. La seconda macroarea, interventi di potenziamento della rete infrastrutturale, prevede l’istituzione della zona a controllo della sosta per favorire una maggiore rotazione della sosta delle auto favorendo la sosta breve e indirizzando la sosta di media-lunga durata nei parcheggi più decentrati, l’incremento della capacità di sosta in alcune aree critiche come piazza della Costituzione, viale della Resistenza e via Cavallotti, la zona di via G. Bruno. L’istituzione di un’area camper sulla base di un lavoro fatto con l’associazione camperisti piombinesi. Si mantiene via della Pace ma si prevede un’area sosta a pagamento a Calamoresca e Caldanelle dove si potrà anche parcheggiare. 

C’è poi il miglioramento del trasporto pubblico in relazione alle diverse esigenze della domanda con la riorganizzazione anche del servizio ferroviario e l’istituzione di un servizio navetta Piombino-Campiglia stazione opportunamente modulato in funzione dei livelli di domanda. Questa soluzione consentirebbe di offrire un importante collegamento anche con la stazione di Populonia e il golfo di Baratti, soprattutto nel periodo estivo, caratterizzato da un’elevata attrazione di auto.

Un altro tassello importante è rappresentato dalla realizzazione di una rete ciclopedonale che dovrebbe consentire la connessione tra tutte le principali polarità urbane e in particolare il collegamento con il porto. La rete si connetterà attraverso viale Unità d’Italia alla ciclopista tirrenica che sarà realizzata lungo la direttrice di via della Principessa e della Geodetica.

Il Piano è stato approvato con i voti favorevoli del Pd. Astenuto Ferrari sindaco Forza Italia, contrari Spirito Libero, Ascolta Piombino, Movimento 5 Stelle e Rifondazione comunista.



Tag

Russia, Berlusconi: «Neanche Salvini ha tolto le sanzioni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità