QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 20 marzo 2019

Attualità sabato 11 febbraio 2017 ore 10:29

Idonei e bocciati da Invitalia, si va avanti

I progetti di Piombino Logistics e Creo non passano, ma quest'ultima punta ancora su Colmata. Inizia l'istruttoria per altre tre richieste



PIOMBINO — Il progetto di Creo per la realizzazione di un impianto per la decarbonizzazione idrotermale nell'area Apea di Colmata va avanti con il procedimento di valutazione di impatto ambientale in Regione.

Questo progetto rientra nella rosa di quelli che hanno chiesto finanziamenti agevolati previsti dall'Accordo di programma. Invitalia, però, ha detto no. Il progetto previsto per Piombino, nonostante il no alla richiesta di finanziamento, va avanti con questa richiesta di Via in Regione. Tra l'altro lo stesso amministratore unico Luca Gelli al quotidiano Il Tirreno ha detto di non escludere la possibilità di ricorso perché il progetto avrebbe tutte le caratteristiche per ottenere i fondi.

Ma quello di Creo non è l'unico progetto ad essere bocciato da Invitalia. Non è andata a buon fine, infatti, nemmeno la richiesta di finanziamento agevolata presentata da Piombino Logistics perché il progetto ricadeva su area demaniale e non privata. Erano già state ritenute non ammissibili le richieste di Opuspharm, Altair chimica, Mariani e Rimateria, presentati oltre i termini i progetti di Arcelormittal, Borgo degli olivi e Asa.

Ora, invece, si apre l'istruttoria per le altre aziende ammesse in graduatoria: Ecoline. Tyre, La Chiusa di Pontedoro ed Etrusca profilati. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Attualità

Politica