QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°17° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 14 novembre 2019

Politica martedì 28 maggio 2019 ore 11:41

"I piombinesi hanno scelto, pesante sconfitta"

Daniele Pasquinelli

Daniele Pasquinelli ha commentato il risultato elettorale del Movimento 5 Stelle al di sotto delle aspettative. "Mi assumo tutta la responsabilità"



PIOMBINO — La stima guadagnata in questi anni da Daniele Pasquinelli non è bastata a portare il Movimento 5 Stelle a fare il balzo in avanti che i pentastellati auspicavano. 

Con lo slogan "Cambiare non tanto per cambiare", Daniele Pasquinelli e i suoi si erano candidati ad essere un'alternativa sia al governo di centrosinistra della città sia all'avanzata della coalizione di Francesco Ferrari. 

Così non è stato, il Movimento ha raccolto l'11,15% dei voti, risultato inferiore sia alle elezioni del 2014 (15,77) che alle contestuali elezioni europee 2019 (17,12%).

"Un risultato pessimo", ha commentato Daniele Pasquinelli. "E' un segnale chiaro che qualcosa ho sbagliato, i piombinesi non mi hanno ritenuto un'alternativa credibile". Una sconfitta personale per Pasquinelli reduce da 5 anni nel ruolo di capogruppo in consiglio comunale e candidato sindaco già nel 2014. "Ci aspettavamo altro, dato che questo era il momento di maggiore debolezza del Partito Democratico".

"I piombinesi hanno fatto una scelta chiara. - ha aggiunto - Ancora si può scegliere e questa cosa non va mai data per scontata. La Democrazia non va mai data per scontata e la prima cosa da fare per difenderla è riconoscere il risultato delle urne, ovviamente quando questo è liberamente ottenuto". 

"Voglio ringraziare i candidati, gli attivisti e tutti i simpatizzanti che mi hanno sostenuto in questa campagna elettorale, queste persone hanno dato veramente tutto e lo hanno fatto convintamente, senza aspettarsi niente in cambio. - ha proseguito - A loro voglio dire che non hanno niente da rimproverarsi. Mi assumo tutta la responsabilità della pesante sconfitta, io ero candidato Sindaco nel 2014, io ero capogruppo in Consiglio Comunale, io ho gestito la campagna elettorale, io ero candidato Sindaco il 26 maggio, ma le idee e i valori del Movimento 5 Stelle Piombino rimangono e dobbiamo continuare a crederci. Fra 5 anni il Movimento sarà ancora qui a correre per le amministrative, lavoriamo da ora per essere noi l'alternativa". 

Sicuramente proseguirà il percorso dei pentastellati dai banchi del Consiglio comunale, costante ruolo di pungolo, controllo e proposta che li ha contraddistinti in questi anni.

Confermata nessuna indicazione di voto per il ballottaggio Ferrari-Tempestini, massima libertà di scelta agli elettori che però devono rispettare il diritto-dovere di andare a votare.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Venezia sott'acqua, la peggiore marea degli ultimi 50 anni: le immagini dall'elicottero

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità