QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 28°29° 
Domani 27°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 24 luglio 2019

Cronaca sabato 23 marzo 2019 ore 15:50

Sorpreso a rubare cavi di rame in fabbrica

A chiamare i carabinieri la vigilanza dell'Arcelor Mittal. L'uomo, un 49enne residente a Grosseto, aveva lavorato proprio lì e sapeva come muoversi



PIOMBINO — Sono scattate le manette per un 49enne italiano residente a Grosseto trovato all'interno del perimetro dello stabilimento Arcelor Mittal di Piombino nel tentativo di rubare cavi di rame. I fatti risalgono alla notte tra il 22 e il 23 Marzo, quando la vigilanza della fabbrica ha chiamato i Carabinieri che una arrivati sul posto hanno avvistato la sagoma di un uomo che cercava di nascondersi.

I militari sono riusciti a raggiungerlo e bloccarlo. L'uomo ha tentato di avanzare delle giustificazioni sulla sua presenza lì, ma a poco sono servite. Il 49enne, infatti, è stato trovato in possesso di alcuni arnesi da scasso che aveva utilizzato per strappare numerosi cavi elettrici contenenti rame, presenti in una delle tante cabine dello stabilimento. Furto, negli ultimi mesi, molto ricorrente all'interno della fabbrica.

Da alcuni controlli è emerso che il 49enne aveva lavorato proprio nello stabilimento e conosceva bene l'ambiente. L'uomo in poco tempo aveva accantonato circa 50 kg di rame.

Il 49enne è stato condotto presso la Stazione Carabinieri di Piombino Portovecchio per la completa ricostruzione degli eventi. Al termine degli accertamenti, l'uomo è stato arrestato per il reato di tentato furto aggravato e, su disposizione del pm di turno tradotto presso la sua abitazione di Grosseto in regime degli arresti domiciliari.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica