QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 8° 
Domani 4° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 12 dicembre 2018

Attualità lunedì 12 marzo 2018 ore 19:41

Cava di Broccatello, monta la polemica sui pareri

La lente di Meetup 5 Stelle e Assemblea Sanvincenzina sul parere espresso dal Comune. L'Amministrazione ribadisce la sua posizione



SAN VINCENZO — Polemica attorno alla Cava dil Broccatello nel comune di Castagneto Carducci. A sollevarla è stato il Meetuo 5 Stelle di San Vincenzo considerato che con una possibile riapertura il territorio sanvincenzino possa essere interessato dal transito di camion da cava nella zona Acquaviva.

La lente è stata posta su alcuni documenti e pareri prodotti dal Comune di San Vincenzo, soprattutto dopo l’assemblea pubblica svoltasi a Donoratico lo scorso 7 Marzo durante il quale sembrava mancasse all’appello proprio il parere negativo del Comune di San Vincenzo emerso dal Consiglio comunale mentre ce ne sarebbe stato uno favorevole.

Sull’argomento ha poi rincarato la dose la lista civica Assemblea Sanvincenzina “Il problema vero per i sanvincenzini è che Bandini e la sua giunta, mentre dicono di essere contrari alla riapertura della cava, con atti amministrativi hanno rilasciato un secondo e ultimo parere, positivo. – si legge in una nota - Di quel parere positivo abbiamo chiesto il ritiro, in via di autotutela, Bandini però, invece di ritirarlo, ha visto bene di far emettere una rettifica che secondo lui avrebbe rimesso le cose a posto. Probabilmente troppo fiduciosi abbiamo accettato di ritirare, momentaneamente, la mozione per valutare quella rettifica e le considerazioni non sono buone per chi teme il passaggio dei camion sotto casa propria”.

A mettere un punto alla questione sollevata ci ha pensato una nota dell’Amministrazione comunale di San Vincenzo. “Oggetto della scorretta informazione è ancora una volta la cava del Broccatello alla cui proposta di riapertura rimaniamo fermamente contrari”, hanno tuonato sottolineando che gli atti del 2015 ad oggi sono ininfluenti sia dal punto di vista tecnico che amministrativo.

“L’Amministrazione Comunale, con deliberazione di Giunta n. 280 del 13 dicembre 2017, ha fornito gli indirizzi per opporsi al procedimento per la riapertura della cava e, in data 30 Gennaio 2018 tramite PEC n. 3397, ha inviato al Comune di Castagneto Carducci e a Regione Toscana la relativa opposizione con allegato, a rinforzare ulteriormente la posizione del Comune di San Vincenzo, l’ordine del giorno deliberato dal Consiglio Comunale nel 2015; PEC consegnata e ricevuta dagli Enti suddetti il 30 Gennaio 2018. – e ancora - I termini entro i quali presentare le relative osservazioni scadevano il 5 Febbraio 2018, per cui tutti gli atti necessari per opporsi alla riapertura della cava, sono stati presentati entro i termini previsti dalla legge”.

Rassicurazioni ai cittadini del quartiere Acquachiara da parte del sindaco Massimo Bandini in merito alla contrarietà alla riapertura della cava e al transito dei mezzi pesanti per quella zona. A dimostrazione di ciò, dal Comune richiamano anche la deliberazione della giunta comunale n.26 del 7 febbraio 2018 con cui si ribadisce il divieto di transito ai mezzi pesanti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro