QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°18° 
Domani 15°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 22 maggio 2019

Cultura giovedì 28 marzo 2019 ore 14:59

La biblioteca aderisce al Patto per la lettura

Foto di repertorio

Un'alleanza con tutti i soggetti della filiera del libro per promuovere la lettura e fare in modo che diventi un'abitudine sociale quotidiana



PIOMBINO — La biblioteca civica Falesiana, nell’ambito del sistema documentario livornese, ha aderito al Patto regionale per la lettura, presentato alla fine del 2018. 

Un protocollo di intesa e di alleanza tra Regione Toscana e altri soggetti pubblici e privati della filiera del libro e della lettura che impegna le parti a definire, attuare, promuovere in modo organico azioni e progetti di promozione del libro nel rispetto del diritto di tutti alla lettura come mezzo di conoscenza, di accesso all'informazione e come elemento di coesione e inclusione sociale, contro la povertà educativa e per lo sviluppo di una nuova idea di cittadinanza.

La biblioteca Falesiana, nelle due sedi di Piombino e di Riotorto, svolge un’intensa attività di promozione della lettura e della cultura, attraverso i tradizionali servizi bibliotecari (consultazione, prestito, informazione bibliografica, reference). Nel 2018 si contano circa 20mila prestiti, oltre 38mila presenze; i servizi culturali rivolti alle scuole di ogni ordine e grado; gli eventi capillari che costituiscono stimolo e occasione di educazione e approfondimento culturale per tutti i cittadini: nel 2018 sono stati organizzati circa 120 eventi in biblioteca e nei punti prestito; il sostegno e la promozione del programma Nati per Leggere a cui la Falesiana aderisce già 10 anni; la diffusione sul territorio dei servizi e attività come i due punti esterni permanenti (BiblioCoop e Quartiere Salivoli), due punti periodici (BiblioMare e Prestalibro scuola Media); corsi e laboratori per l’apprendimento delle competenze per varie fasce di età (corso di fumetto, di scacchi, di lettura ad alta voce…) e la realizzazione di un concorso di lettura per adolescenti.

Il Patto troverà la sua attuazione attraverso alcuni strumenti regionale finalizzati alla costruzione di un’azione armonica di comunicazione e che rafforzi l’immagine e il ruolo sociali del libro e della lettura. Sarà istituito infatti un tavolo di coordinamento e monitoraggio del Patto, una conferenza biennale sulla lettura in Toscana, servizi e attività del Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi in Toscana, una comunicazione e promozione coordinata degli eventi e dei progetti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Elezioni