QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°22° 
Domani 10°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 24 maggio 2016

Politica lunedì 11 gennaio 2016 ore 22:58

Sanità, parlano i sindaci Pd

I sindaci di Campiglia Marittima, Piombino, San Vincenzo e Sassetta intervengono congiuntamente sulla questione sanità

PIOMBINO — In questi giorni il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi e il segretario e vicesegretario della Federazione Pd Val di Cornia Elba Valerio Fabiani e Francesco Lolini sono al centro di una bagarre a suon di dichiarazioni e repliche. Gli argomenti? La sanità, la zona distretto e la società della salute.

"La Val di Cornia e la sua Società della salute hanno per primi avanzato l'idea della collaborazione con la Società della salute della Bassa Val di Cecina e proposto una rete tra gli ospedali. - scrivono in una nota congiunta - Il tema politico costante è sempre stato l'allargamento della nostra zona distretto a quella o quelle vicino a noi, perché ne siamo convinti da tempo, prima ancora che la Regione individuasse l'accorpamento delle zone distretto come un obiettivo che produce efficienza e potenziamento. Sulla sanità vogliamo lavorare con i territori vicini per fare un progetto unitario. - proseguono - E se il progetto convincesse anche i comuni della zona delle Colline Metallifere ci confronteremo con la Regione, anche se la ASL è diversa".

In merito alla polemica sul bando del direttore della Società della saluta, durante l'assemblea dei sindaci è stato approvato il documento che propone l’integrazione fra le due aree della Val di Cornia e della Bassa Val di Cecina; è stato discusso della nomina del direttore. "Decideremo noi sindaci - puntualizzano - in accordo con il direttore generale, alla luce della nuova legge quello che è più opportuno fare. Se riterremo corretto procedere avremo anche noi, come tutti gli altri un direttore che decadrà alla scadenza di legge, altrimenti prorogheremo l'attuale". 

"Noi continueremo a lavorare seriamente fino a giungere ad una proposta definitiva all'assemblea dei sindaci per poi procedere con il passaggio in tutti i consigli comunali dove sarà ufficializzata la richiesta alla Regione di riperimetrazione delle zone distretto. Vogliamo che tutte le aree siano egualmente valorizzate".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità