QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 9° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 21 gennaio 2019

Attualità giovedì 21 giugno 2018 ore 12:26

Dalmine, ok al certificato di avvenuta bonifica

L'Arpat ha monitorato tutte le fasi di bonifica e messa in sicurezza dell'area Tenaris-Dalmine a Piombino. Ok al rilascio della certificazione



PIOMBINO — Per l'Arpat parere favorevole per il rilascio della certificazione di avvenuta bonifica e messa in sicurezza operativa del sito Li015a posto all'interno dell'area industriale Dalmine Tenaris-Dalmine spa di Piombino.

Come viene comunicato in una nota dell'Arpat sta giungendo al termine l’iter amministrativo di bonifica del sito interno all’area industriale Tenaris-Dalmine.

Il dipartimento Arpat di Piombino, su richiesta della Regione Toscana, ha espresso parere favorevole al rilascio della certificazione di bonifica e messa in sicurezza del sito, interessato da superamenti delle contaminazioni soglia di rischio (CSR) per l’arsenico, l’esaclorobenzene e gli idrocarburi.

Le attività di bonifica e messa in sicurezza sono state realizzate nel corso del 2017, il Dipartimento Arpat ha seguito tutti i lavori, verificando il fondo scavo, prelevando campioni ed effettuando in contradditorio le analisi, da cui sono emersi valori inferiori alle concentrazioni sostanze contaminanti (CSC) per tutti i campioni analizzati, dati confermati anche dai laboratori incaricati dal proponente.

Le aree più prossime alle attività produttive, frequentate da personale a lavoro, sono state messe in sicurezza disponendo una pavimentazione, complessivamente più di 10mila metri quadrati, realizzata con uno strato di conglomerato bituminoso in grado di impermeabilizzare il terreno e dotato di rete di raccolta delle acque meteoriche.

Per quanto riguarda invece le aree lontane dalle zone produttive, ma comunque interessate da superamenti delle Csr per l’arsenico, sono state messe in sicurezza con l’installazione di una recinzione metallica fissa dotata di cartellonistica con divieto di accesso.

Gli operatori dell'Arpat hanno presenziato ai lavori di confinamento delle aree, prevedendo, per il futuro, che Tenaris-Dalmine effettui l’attività di controllo e monitoraggio della recinzione e della cartellonistica informativa.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Politica