comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:58 METEO:PIOMBINO10°16°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, il punto del ministero della Salute sulla situazione epidemiologica in Italia - La diretta video

Attualità domenica 25 ottobre 2020 ore 09:00

Nuova ordinanza dopo l’incendio al bazar

Una foto dell’incendio

Sarà il Comune ad anticipare il pagamento delle spese sostenente dalle strutture che hanno ospitato le persone evacuate per poi rivalersi sul privato



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il comune di Campiglia Marittima ha deciso di assumersi l’onere di anticipare i pagamenti alle attività che hanno garantito vitto e alloggio alle famiglie evacuate dalle loro abitazioni in seguito all’incendio del capannone commerciale del 3 Luglio scorso.

Nel Consiglio comunale convocato per martedì 27 Ottobre verrà messa in approvazione una delibera che permette di anticipare da parte del Comune il pagamento alle strutture alberghiere, ricettive e di ristorazione che hanno messo a disposizione le loro attività durante l’emergenza, per poi rivalersi sui privati che sono, loro malgrado, responsabili dell’avvenuta evacuazione.

“Questo intervento non sarebbe proprio del comune, non è un nostro obbligo, ma a maggior ragione in un momento difficile e incerto per l’economia come questo abbiamo ritenuto necessario ed opportuno supportare e dare risposta alle attività che si sono prestate, saldando noi le spese da loro sostenute per il vitto e l’alloggio, senza che queste siano costrette ad attendere i tempi (lunghi) dell’assicurazione. - ha spiegato la sindaca Alberta Ticciati - Un debito fuori bilancio per il Comune, ovvero una spesa non prevista nella programmazione economico finanziaria dell’Ente, ma giustificata per l’urgenza e la gravità della situazione, alla quale seguirà l’iter con il quale ci rivarremo sui proprietari dell’immobile”.

Ripercorrendo la vicenda. Il 3 luglio scorso il capannone di via indipendenza dove si trovava il bazar Jia Jia Mai è andato a fuoco, lo stesso giorno la sindaca, riunito il Coc, Centro operativo comunale di protezione civile, valutando i rilievi dei tecnici presenti sul posto con la sindaca stessa, ha disposto l’evacuazione per 58 nuclei familiari, ben 147 persone hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni, recandosi nella maggior parte dei casi da parenti ed amici, mentre 15 persone che poi nei giorni successivi sono aumentate raggiungendo il tetto di circa 65 persone, hanno trovato alloggio in strutture ricettive che avevano disponibilità di alcune camere.

L’operazione di anticipo del pagamento richiede un impegno di 42.662,50 euro da parte del Comune di Campiglia Marittima e a favore delle attività coinvolte, la somma che viene anticipata dal Comune rientrerà, attraverso il Settore Servizi Finanziari dell’Ente che dovrà immediatamente avviare le procedure di recupero della spesa sostenuta a carico di terzi responsabili, ricorrendo, qualora necessario, alla messa in mora con conseguente recupero coattivo della stessa.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità