Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PIOMBINO10°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Cultura venerdì 07 ottobre 2022 ore 11:43

Morto l’artista Giannitrapani, il ricordo commosso

L’artista fiorentino ha vissuto per oltre vent’anni a Venturina Terme lasciando molti segni del suo passaggio



CAMPIGLIA MARITTIMA — Si è spento serenamente il pomeriggio del 6 Ottobre nella sua casa di Firenze in via Romana 52 Carlo Giannitrapani. Con la moglie Vania era tornato nella sua abitazione fiorentina per essere vicino ai figli dopo aver vissuto per oltre vent'anni in via Quarto a Venturina Terme.

Era nato nel 1933 a Firenze e aveva radici livornesi. Artista poliedrico e generoso, Carlo è noto soprattutto per le sue opere in ceramica apprezzate e acquistate il tutto il mondo. Ritratti umoristici di personaggi famosi, figure allegoriche, religiose, composizioni drammatiche, caratterizzazioni di arti e professioni dalla plasticità vibrante e intensa. Abilissimo pittore e disegnatore. Attento ai temi sociali e a ognuna delle comunità in cui ha vissuto e con cui ha avuto legami, Carlo lascia sul territorio del Comune di Campiglia molte testimonianze artistiche.

La sua ultima donazione è stata un'opera in ceramica sulla Shoah affidata alla sindaca Ticciati per la comunità ebraica di Livorno consegnata in occasione della giornata della memoria 2022; del 2019 è l’istallazione nel parco di Tufaia a Venturina Terme la scultura di Pan/Fauno divinità dei boschi, il cui modello in legno Carlo trasse dal suo Fauno in ceramica, modello al quale collaborò l'amico scultore Fulvio Ticciati realizzato poi in ferro da Marcello Ghizzani. Giannitrapani è l'autore del bassorilievo di Argentina Altobelli apposto sull'edificio della scuola elementare a lei intitolata a Venturina e dello stemma del comune di Campiglia Marittima donato dall'ente al Santuario di Montenero dove è esposto insieme agli stemmi comunali della provincia di Livorno.

Appassionato Arbitro di Calcio, tifoso della Fiorentina e del Livorno, amante del mare e innamorato di Rimigliano e Baratti. Fu uno degli artisti fiorentini che ebbe il suo laboratorio nel Conventino di Firenze, crogiuolo di esperienze artistiche importanti negli anni '60 e' 70. Per la ricchezza del suo curriculum e delle sue esperienze di vita vissuta, molte delle quali narrate in alcuni libri di cui è autore, sarebbero necessarie pagine e pagine. Il funerale si svolgerà sabato 8 Ottobre alle 9.30 nella chiesa San Francesco di Paola e poi ci sarà la cremazione.

“Ci fermiamo qui, commossi e addolorati per la sua perdita, ringraziandolo per aver scelto il paese di Venturina Terme come residenza nell'età matura. Alla moglie Vania, alla figlia Francesca e al figlio Leonardo, alle amate nipoti Chiara e Teresa l'abbraccio e le condoglianze dell'Amministrazione comunale e della comunità”, così ha concluso il ricordo l’Amministrazione comunale stringendolo nel dolore alla famiglia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Torna a salire molto il bilancio dei contagi accertati nelle ultime 24 ore in base al monitoraggio giornaliero della Regione Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità