QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°27° 
Domani 12°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 18 settembre 2019

Politica martedì 12 febbraio 2019 ore 19:35

Nicola Bertini candidato sindaco del Gruppo 2019

Nicola Bertini

La lista civica ha presentato il candidato sindaco in corsa per le elezioni 2019. Il 13 febbraio a Venturina l'incontro ufficiale con la cittadinanza



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il Gruppo 2019 ha il suo candidato sindaco per le elezioni amministrative 2019: Nicola Bertini

Un passato politico a San Vincenzo, candidato sindaco nel 2004 e nel 2009, da dieci anni (2004-2014) è capogruppo d'opposizione nel Consiglio comunale sanvincenzino. Ha animato le lotte a tutela delle spiagge, a difesa di Rimigliano, del territorio rurale e delle colline interessate dalle attività estrattive. Dal 2009 ha fatto parte di Comune dei Cittadini di Campiglia di cui è fondatore, dal 2014 è coordinatore delle liste civiche della Val di Cornia (Assemblea sanvincenzina, Assemblea popolare Suvereto, Un'altra Piombino e Comune dei Cittadini) nella convinzione che la Val di Cornia abbia bisogno di una visione di insieme per affrontare problemi, tematiche e servizi.

Nella vita privata Bertini da 5 anni conduce un'azienda agricola bio che produce vino e olio a Suvereto occupandosi sia dei lavori in campagna, sia delle operazioni di trasformazione dei prodotti, sia della componente burocratica. Qui vive con la compagna Margherita e la figlia Matilde di 5 anni.

Così Bertini rappresenterà la lista civica Gruppo 2019, un progetto che nasce da un gruppo di cittadini delusi dall'operato dell'Amministrazione comunale. La lista si è presentata come trasversale all'interno della quale sono raccolte diverse anime, dalla sinistra al centrodestra. 

In programma per mercoledì 13 febbraio alle ore 21 presso la saletta La Pira di Venturina l'incontro aperto alla cittadinanza per la presentazione del candidato e del programma elettorale.

"Questo territorio è indirizzato verso un futuro di rifiuti e attività estrattive. Noi siamo profondamente convinti che questo non è il nostro futuro. Bisogna capovolgere questi obiettivi, bisogna che la Val di Cornia diventi un esempio nazionale di risanamento ambientale, produzioni rurali ed enogastronomiche e Campiglia ha tanto più da perdere perché il crocevia della Val di Cornia. - ha esordito in conferenza stampa - Serve una prospettiva per il territorio e il termalismo, una capacità di pianificare focalizzando i punti di attrattiva e vita del paese".

Critiche sono arrivate sulla recente variante ex Comer, sul progetto della Ztl, l'abbandono di interi quartieri che vivono in situazioni di degrado, la mancata integrazione di Venturina e Campiglia che anziché unirsi rischiano di entrare in concorrenza.

"Il lavoro da fare è enorme, manteniamo i piedi per terra senza promettere cose che non si possono mantenere; lo stato delle casse comunali non permettono promesse costose. - ha concluso - Certo è che la pluralità del Gruppo 2019 sarà un valore aggiunto".

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Italia Viva, Renzi e Vespa prendono il caffè e all'ex premier «sfugge» il nome del nuovo partito

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Sport

Lavoro