Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:47 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, la frana si abbatte su Casamicciola: telecamera di sicurezza riprende il momento in cui il fango trascina via l'auto

Attualità domenica 11 settembre 2022 ore 06:00

Caro bollette mette ko il turismo

Foto di repertorio

"Rischio chiusura anticipata stagione estiva", i Comuni del G20spiagge denunciato le difficoltà del settore e si appellano alla politica



BIBBONA — I Comuni del G20s, di cui fanno parte anche Bibbona, San Vincenzo, Viareggio e Castiglione della Pescaia, denunciano la drammatica situazione in cui si trova l'intero settore turistico a causa del caro bollette.

"Quella che sembrava, dopo 3 anni di pandemia, una delle stagioni estive da record per le presenze turistiche su tutte le spiagge italiane, con l’arrivo delle bollette sta dimostrando tutta la debolezza del nostro sistema energetico: il G20Spiagge, l’Associazione dei principali comuni balneari del Paese, chiede al Governo degli interventi immediati", si legge in una nota che annuncia una lettera al Presidente Draghi e indirizzata idealmente a tutti i partiti per prendere una posizione precisa in questa campagna elettorale. 

“Una preoccupazione che inizia a trasformarsi in realtà stando alle notizie riportate dalla stampa locale in merito alle chiusure paventate chiusure anticipate delle attività commerciali. Il settore turistico – ha sottolineato il sindaco di Bibbona, Massimo Fedeli – è uno dei comparti trainanti della nostra economia, locale e nazionale, e dopo questi anni di pandemia non è possibile assistere e rimanere impassibili di fronte a questa che assume tutti i tratti di una nuova emergenza nazionale”.

Per i sindaci del G20spiagge sarebbe opportuno istituire un fondo per calmierare i costi energetici.

"Se non ci sono interventi decisi ed immediati attraverso un fondo di sostegno, noi ci troveremo con gli operatori turistici che chiuderanno prima, che rinunceranno all’allungamento della stagione estiva provocando una fin troppo evidente ricaduta sull’occupazione, sulla economia di intere comunità turistiche e, ovviamente, ricadranno anche sui bilanci dei nostri comuni. Una rovinosa caduta dopo una delle stagioni più positive da sempre. Così mancheranno nuovi investimenti in questo importante comparto economico che verranno assorbiti dagli enormi guadagni delle compagnie energetiche: un vero peccato e, forse, una vera ingiustizia”, hanno concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ricordo dell’Unione comunale Pd: “È stato un uomo di grande valore e la sua scomparsa è una grave perdita per la città”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità