Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:53 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Politica mercoledì 14 settembre 2022 ore 11:52

Politiche 2022, Coldiretti interroga i candidati

In un apposito incontro saranno sottoposte le cinque priorità che dovrebbero essere affrontate all'indomani del voto per aiutare gli agricoltori



CECINA — Emergenza ungulati, fondi europei, no al nutriscore e sistemi di allarmistici di etichettatura a semaforo, cibo sintetico prodotto in fabbrica, trattato commerciale UE-Mercosur e indicazione di origine in etichetta sono i punti che Coldiretti vuole sottoporre all'attenzione dei candidati delle province di Livorno e Pisa alle Politiche 2022.

Coldiretti, per mezzo dei presidenti provinciali, Fabrizio Filippi e Simone Ferri Graziani chiederà ai candidati intervenuti un formale impegno per realizzare questi obiettivi. L'incontro è in programma per venerdì 16 Settembre alle ore 9,30 presso la Sala Auditorium di Cecina.

‘’La campagna elettorale – ha spiegato Coldiretti Pisa Livorno - non fermi gli interventi necessari per contrastare il devastante caro bollette che sta spezzando le imprese agricole già duramente colpite da mesi di rincari, siccità e cambiamenti climatici; così come non fermi gli investimenti per ridurre la dipendenza alimentare dall’estero ed assicurare a imprese e cittadini la possibilità di produrre e consumare prodotti alimentari al giusto prezzo. Il documento con le priorità per i primi 100 giorni di Governo sarà illustrato e consegnato a tutti i candidati della provincia di Livorno e Pisa che abbiamo invitato a partecipare alla nostra iniziativa in vista di queste elezioni che sono decisive per il futuro del nostro paese. A tutti i candidati chiederemo di sottoscrivere il nostro documento sancendo così un impegno formale per raggiungere i cinque obiettivi per salvare la nostra agricoltura”.

Queste le 5 priorità dei primi 100 giorni del Governo: difendere l’agricoltura italiana con l’istituzione del ministero dell’agroalimentare: dalla legge di bilancio ai 35 miliardi di euro di fondi europei da non perdere; Europa: no al Nutriscore, no al cibo sintetico e no al Mercosur, sì all’origine in etichetta, sì alla sostenibilità e sì alla ricerca; Pnrr: la chiave per la sovranità alimentare, energetica e logistica italiana; stop cinghiali: difendiamo cittadini e agricoltori; invasi: acqua e energia sostenibile per l’Italia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia Gordiano Lupi tratteggia il caso partendo da La Camera del Lavoro di Piombino, Elba e Maremma del 1907
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Attualità