Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:PIOMBINO11°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Attualità venerdì 18 novembre 2022 ore 11:58

Ripartita l’Attività Fisica Adattata, come aderire

Foto di repertorio

Riparte la possibilità di frequentare le attività dedicate in tutto il territorio dell'Azienda Usl Toscana nord ovest per l'annualità 2022-23



LIVORNO — Lasciandosi alle spalle gli anni di interruzione per la pandemia da Covid 19, dal 25 Ottobre è ripartita l'Attività fisica adattata (AFA) in tutto il territorio coperto dall'Azienda Usl Toscana nord ovest per l'annualità 2022-23.

Attualmente è possibile accedere ai corsi Afa a bassa disabilità, che si rivolgono a persone con patologie cui il movimento apporto beneficio (come artrosi o osteoporosi) e ad alta disabilità, che si rivolgono a persone con limitazioni funzionali dovute a patologie invalidanti stabilizzate (come gli ictus, o il Parkinson).

Per iscriversi ai corsi Afa a bassa disabilità non è necessaria alcuna prescrizione o certificazione medica, anche se, prima di accedere, è importante consultare il proprio medico curante o il proprio medico specialista (ortopedico, reumatologo, fisiatra, neurologo, geriatra, fisioterapista). Con la scheda di invio compilata (disponibile sul sito dell'Azienda Usl Toscana nordd ovest), si deve contattare una delle palestre o piscine dove si intende svolgere il corso. L'accesso ai corsi Afa ad alta intensità è invece destinato a pazienti individuati dai medici e dai professionisti sanitari delle strutture di riabilitazione funzionale del Dipartimento di Riabilitazione. Contemporaneamente nelle dieci zone distretto della Asl continuano ad essere aperte le candidature di palestre e associazioni interessate a realizzare i corsi.

L'Attività fisica adattata è una attività fisica non sanitaria, svolta in gruppo e in luoghi adeguati. È noto che il movimento è in grado di garantire effetti positivi in termini di benessere psicofisico a tutte le età, migliorando il tono della muscolatura, lo stato delle articolazioni e la resistenza alla fatica. L'attività fisica svolta in gruppo, inoltre, contribuisce alla socializzazione e alla qualità di vita delle persone che la praticano. Effetti positivi si riscontrano in soggetti con ridotta capacità motoria dovuta a sedentarietà e ad artrosi o a seguito di interventi ortopedici e patologie reumatiche. Evidenze scientifiche ne dimostrano l’efficacia nella prevenzione dell'osteoporosi e nella terapia di patologie, quali l’ipertensione arteriosa, il diabete e le cardiopatie. L'Afa è adatta anche per persone con ridotta autonomia motoria a causa di malattie tipo ictus e parkinson, purché in fase stabilizzata. I corsi sono condotti da istruttori laureati in scienze motorie o in fisioterapia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Svolto il primo appuntamento a Salivoli dedicato al tema cultura, venerdì invece si parlerà di città sicura con il candidato Gianni Anselmi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità