Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:06 METEO:PIOMBINO19°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Di Battista: «Di Maio?Mi dispiace, ma chi è causa del suo mal... Ora si prenda una laurea»

Attualità mercoledì 24 aprile 2019 ore 16:00

Più tempo agli stabilimenti balneari per adeguarsi

Spiaggia di Lacona colpita dal maltempo (foto di repertorio)

Lo ha stabilito la Regione Toscana a causa dei danni subiti da molti operatori della costa e delle isole in seguito al maltempo di fine Ottobre



FIRENZE — La Regione Toscana, con una nota, fa sapere che avranno ancora tempo fino al 31 Marzo 2020 gli stabilimenti balneari toscani per adeguarsi alle nuove disposizioni transitorie previste dal regolamento di attuazione del testo unico sul turismo.

Lo stabilisce una delibera presentata dall'assessore regionale alle attività produttive e al turismo e approvata dalla giunta regionale nell'ultima seduta che prevede la proroga di un anno (il termine inizialmente previsto era il 31 marzo 2019) dopo i gravi danni subiti dagli stabilimenti e dai litorali in seguito all'ondata di maltempo di Ottobre e Novembre 2018. 

Sono esclusi dalla proroga gli adeguamenti per garantire l'accessibilità agli stabilimenti stessi da parte di persone con disabilità motoria, per i quali il termine è fissato al 15 Giugno 2019, ovvero l'inizio della stagione balneare.

Il regolamento di attuazione del TU del turismo stabilisce requisiti e servizi minimi degli stabilimenti balneari e gli indirizzi per le loro attività accessorie, le caratteristiche delle opere da realizzare su aree demaniali marittime oggetto di concessione per scopi turistico ricreativi e sull'esercizio dell'attività e accesso degli animali.

L'ondata di maltempo che ha interessato la costa toscana ad Ottobre-Novembre 2018 ha provocato danni gravi agli stabilimenti balneari ed ai litorali sabbiosi, fino a costringere la Regione a dichiarare lo stato di emergenza. 

Le aree più colpite sono state quelle nelle province di Livorno, Grosseto, Pisa e la Versilia. Per gli interventi di ripristino e ripascimento la Giunta regionale ha messo a disposizione oltre 13 milioni di euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dove sono rimasti i 'baluardi rossi' dopo le politiche 2022, con il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia vittorioso in Italia e in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica