Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:21 METEO:PIOMBINO19°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La finlandese Sanna Marin: «La via d'uscita dalla guerra? È una sola»

Politica mercoledì 18 maggio 2022 ore 08:56

Rifiuti, "troppe discariche a spese dei cittadini"

Il portavoce dell'Opposizione Landi critica le scelte della Regione e sottolinea come i rifiuti potrebbero diventare energia con i termovalorizzatori



FIRENZE — “Con questa inedita procedura la Regione ha abdicato al suo ruolo di decisore su un tema di grande rilievo in una regione in cui si fa poca differenziata, si continua a conferire in discarica, dove le tariffe sono le seconde più alte in Italia, dove si esporta rifiuti all’estero, come in Olanda, dove mandiamo 4,5 tonnellate e loro dal trattamento producono energia. Il risultato è che senza pianificazione lasciamo che a decidere siano altri, con il rischio di una concentrazione di impianti sulla costa e non dove c’è più popolazione e si producono più rifiuti. E con la certezza che da qui a quando gli impianti saranno operativi passeranno anni, e nel frattempo continueremo ad esportare rifiuti e a pagare tariffe alte”.


Così il consigliere regionale della Lega e Portavoce dell’Opposizione Marco Landi ha dichiarato intervenendo nell’aula del Consiglio regionale della Toscana sulla comunicazione dell’assessore all’Ambiente Monia Monni sull’esito della gara sull’impiantistica per i rifiuti.

“Si va verso il piano di economia circolare, ma qui di circolare c’è solo il passaggio di dirigenti dalla politica alle società partecipate”, ha attaccato Landi, contestando il no pregiudiziale ai termovalorizzatori e citando poi un intervento del maggio 2018 dell’allora vicecapogruppo del Pd Monia Monni, oggi assessore all’Ambiente, in cui sosteneva una posizione aperta all’aggiornamento del Piano regionale dei rifiuti ‘senza alcun tipo di dogmatismo ambientale o ideologia preconcetta’". 

"Se questa fosse ancora la posizione noi saremmo sicuramente d’accordo, ma invece si è deciso di fare un’inversione a U. E a pagare saranno ancora una volta i toscani”, ha concluso Landi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Guardia di Finanza ha posto la lente sulle attività di tutta la provincia dall’Elba a Livorno, passando per Piombino, Castiglioncello e Cecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Cultura

RIGASSIFICATORE