Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:24 METEO:PIOMBINO19°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Di Battista: «Di Maio?Mi dispiace, ma chi è causa del suo mal... Ora si prenda una laurea»

Lavoro venerdì 11 marzo 2022 ore 17:27

Crisi Moby, "a rischio anche lavoratori Toremar"

Gucciardo, Cgil, interviene sulla situazione del Gruppo Onorato:"Se salta il concordato probabili conseguenze negative anche sui lavoratori Toremar"



LIVORNO — "Il mancato accordo sul concordato avente ad oggetto il gruppo Onorato potrebbe generare preoccupanti contraccolpi negativi anche sui lavoratori di Toremar. Le notizie di stampa sul concordato che stanno circolando negli ultimi giorni non sono rassicuranti: il futuro del gruppo non è affatto chiaro".

Ad esprimere preoccupazione relativamente alla situazione del gruppo Onorato Armatori è Giuseppe Gucciardo, segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno. 

A lanciare un appello perché il Governo convochi un tavolo per arrivare ad un accordo fra Moby e Tirrenia in amministrazione straordinaria, è stato lo stesso Vincenzo Onorato, fondatore e azionista del Gruppo, che ha scritto una lettera aperta al presidente del Consiglio Mario Draghi.

La data limite per l'accordo fra Moby e i creditori e il 31 Marzo (vedi articoli correlati sotto).

"L'auspicio della Filt-Cgil - prosegue Gucciardo - è che i creditori coinvolti nel concordato possano trovare un'intesa con i vertici del gruppo Onorato. L'eventuale mancato accordo potrebbe generare conseguenze negative non solo sui lavoratori delle società strettamente coinvolte nella procedura concordataria ma anche su quelli delle altre compagnie, come ad esempio i circa 200 marittimi di Toremar".

"Serve al più presto fare chiarezza e mettere in campo tutte quelle azioni necessarie a garantire l'occupazione. - conclude Gucciardo - La situazione lavorativa attuale in tutta la provincia di Livorno è già molto critica e la tenuta sociale del territorio è già messa da tempo a dura prova: non possiamo perciò permetterci altri scossoni occupazionali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dove sono rimasti i 'baluardi rossi' dopo le politiche 2022, con il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia vittorioso in Italia e in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica