QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi -3°8° 
Domani -2°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 febbraio 2019

Attualità venerdì 23 settembre 2016 ore 18:59

Semestre rosso per la balena blu

Si chiude in negativo il bilancio semestrale di Moby che registra un calo di 32,9 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso



PORTOFERRAIO — Si è chiuso con un calo importante dei ricavi il primo semestre dell'anno per la compagnia di navigazione della famiglia Onorato. Secondo quanto riporta il portale specializzato Ship2shore - infatti - tra gennaio e giugno Moby ha fatto registrare entrate in calo del 13%, pari a 32,9 milioni di euro (dai 249,5 milioni dello stesso periodo 2015 a 216,5 milioni), mentre nel solo secondo trimestre dell’anno la flessione delle entrate è stata pari a 19,8 milioni (-14,1%).

Il calo delle entrate sarebbe da attribuire alla diminuzione dei ricavi provenienti dal trasporto marittimo di merci. Dai bilanci resi pubblici si evidenzia anche un calo dell'indice Ebitda (acronimo inglese che significa earnings before interests, taxes and amortization ovvero utili prima degli interessi, delle imposte e degli ammortamenti dei beni immateriali) di 14,3 milioni di euro (dai 43,6 del 2015 ai 29,2 milioni di quest’anno).

Dati quindi in contrasto con quelli del primo bilancio d'esercizio della Onorato Armatori, società costituita l'11 giugno 2015 e che comprende oltre le compagnie Moby e Toremar anche la neo entrata Tirrenia/Cin: i ricavi del gruppo si attestavano in salita del 3% toccando quota 609 mln con un utile netto di 53 mln.

I dati si riferivano solo al periodo luglio - dicembre mentre a febbraio 2016 il gruppo ha concluso un'operazione di rifinanziamento per 560 milioni di euro grazie all'emissione di un Senior Secured Bond per 300 milioni di euro a tasso fisso del 7,75% e l'erogazione di un finanziamento garantito pari a 200 milioni di euro associato ad una linea di credito revolving secured per ulteriori 60 milioni di euro. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Politica

Politica