Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO11°15°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 20 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità sabato 05 dicembre 2020 ore 15:10

Ancora piogge, temporali e vento sulla costa

Mare mosso (Foto di repertorio)

Possibili grandinate e raffiche di vento sulla costa, mare agitato a sud dell'Elba. Le previsioni per il weekend portano alla conferma dell'allerta



FIRENZE — Prosegue l'ondata di maltempo che interessa tutta la Toscana già da alcuni giorni. 

Piogge diffuse sulle zone nord occidentali della regione, anche a carattere temporalesco, particolarmente significative sui rilievi. Sulle altre zone piogge sparse, in intensificazione dalla sera soprattutto su senese e aretino, al nord e sulla costa possibili temporali soprattutto dove saranno possibili anche raffiche di vento e grandinate. Il vento soffierà forte nel corso della giornata di oggi, sabato, soprattutto su Arcipelago, costa centro meridionale, colline e zone montuose, per attenuarsi gradualmente in serata. Mare agitato a sud dell'Elba, molto mosso a nord; domenica ovunque molto mosso tendente a mosso.

La Sala operativa della protezione civile regionale ha confermato il codice arancione per l'intera giornata di sabato 5 Dicembre per le aree della Lunigiana, Bisenzio, Ombrone pistoiese e valle dell'Arno.

Codice giallo, invece, per l'intera regione, a partire dalla mezzanotte di sabato e per la giornata di domenica 6 Dicembre.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per i finanzieri si tratta di una maxi frode che coinvolge 62 società. Le verifiche partite a seguito di alcuni controlli in Val di Cornia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Politica

STOP DEGRADO