Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PIOMBINO24°28°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Lavoro venerdì 06 novembre 2015 ore 11:45

Vino, verifiche alle aziende per la qualità

Si cercano esperti del settore che saranno impiegati dalla Camera di Commercio nei controlli dei vini a Denominazione di Origine della provincia



LIVORNO — La Camera di Commercio di Livorno sta cercando esperti per il conferimento di incarichi di verifica ispettiva nelle aziende della filiera vitivinicola: si tratta di dare attuazione ai piani di controllo dei vini a Denominazione di Origine della provincia labronica. Per questo è stata avviata una selezione pubblica con un Avviso che, in virtù di una proroga dei termini, scadrà il 18 novembre prossimo.

"L’attività di valorizzazione e tutela del settore vitivinicolo è uno dei fiori all’occhiello della Camera di Commercio di Livorno - spiegano dall'ente - da una parte vi è un territorio che produce vino di ottima qualità, con ben otto D.O.; dall’altra vi è il riconoscimento alla CCIAA, da parte del Ministero delle politiche agricole, quale soggetto autorizzato ad effettuare tutti i controlli diretti a salvaguardare l’eccellenza della filiera"

Attorno a questo mondo ruota tutta una serie di attività, che prendono avvio dal periodico prelievo dei campioni per le analisi di tipo chimico-fisico e organolettico ai fini della certificazione dei vini a D.O..

La Camera di Commercio ha anche necessità di svolgere verifiche ispettive di processo presso le aziende produttrici di uva, quelle che vinificano, imbottigliano o che sono intermediarie nell’acquisto di uve destinate alla vinificazione e di vini sfusi destinati o certificati alla D.O. Per questo tipo di verifiche la Struttura di Controllo deve avvalersi di soggetti in possesso di requisiti in conformità a quanto disposto dalla normativa europea: comprovata esperienza nel settore vitivinicolo da almeno tre anni, conoscenza della normativa del settore vitivinicolo, conoscenza delle specificità tecniche e gestionali delle aziende del settore vitivinicolo, esperienza di verifiche ispettive nei prodotti DOP e IGP. Coloro che sono in possesso dei requisiti previsti nell’Avviso di selezione pubblica possono fare domanda: dopo l’inserimento in un Elenco e la sua validazione da parte del Ministero, potranno svolgere l’incarico di Ispettore per conto dell’Autorità Pubblica designata per il controllo dei vini a D.O. della CCIAA di Livorno.  

L’Avviso con i suoi allegati è visibile sul sito web istituzionale della Camera di Commercio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno