Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:50 METEO:PIOMBINO13°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità venerdì 23 ottobre 2015 ore 13:06

"Non siamo soddisfatti dall'incontro con Aferpi"

I sindacati non ricevono rassicurazioni dopo l'incontro con i vertici dell'azienda. Nessuna novità per i lavoratori in solidarietà



PIOMBINO — “Non riteniamo soddisfacenti le aperture che Aferpi ha fatto sulle nostre richieste” questo il commento che si legge sul documento rilasciato dalle segreterie Fiom Fim e Uilm e Rsu alla chiusura del Consiglio di fabbrica che si è tenuto ieri pomeriggio a Piombino a seguito dell’incontro della mattina con i rappresentanti dell’azienda. 

I sindacati dei metalmeccanici, lo ricordiamo, chiedono l’ampliamento della solidarietà ed il ripristino di alcune voci cancellate dai precedenti contratti ex Lucchini come Par, indennità di funzione, ex festività e mancata mensa. 

“La discussione proseguirà nei prossimi giorni con l’obiettivo di far rispettare nella sua completezza l’accordo sulla solidarietà”. Prima del 18 novembre, data in cui è previsto il prossimo incontro al Mise, tornerà a riunirsi il consiglio di fabbrica con la presenza dei segretari nazionali di Fiom, Fim e Uilm e nel quale sarà fatta una valutazione complessiva degli incontri avvenuti. 

Il consiglio di fabbrica ha espresso anche una “forte preoccupazione circa la possibilità che si arrivi a produrre le tonnellate dichiarate dall’azienda e sottoscritte nel verbale di riunione nell’ultimo incontro al Mise”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dovrà scontare quasi 9 anni di detenzione il 34enne originario dell'Est Europa ricercato per una serie di reati commessi tra il 2011 e il 2021
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Lavoro

Attualità