QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 11 dicembre 2019

Politica mercoledì 22 aprile 2015 ore 19:12

Parte da Piombino la campagna di Anselmi

L'ex sindaco di Piombino, capolista della circoscrizione livornese presenta il proprio programma elettorale per le Regionali del 31 Maggio



PIOMBINO — Un percorso sobrio e di ascolto diffuso. Questo promette Gianni Anselmi, candidato Pd alle elezioni regionali e capolista del collegio provinciale. "Sarà una campagna elettorale breve, ma intensa, condotta su una scala territoriale che richiederà impegno ed energie – ha dichiarato Anselmi questa mattina durante la presentazione della sua candidatura – I temi da affrontare saranno molteplici e complessi, proprio come il territorio provinciale".

"Cercheremo – ha spiegato – di proporre un profilo che partirà da Piombino, perché le mie basi politiche e istituzionali sono state costruite qui. Ma ci impegneremo per fare un lavoro importante in Val di Cornia, in Val di Cecina, nel territorio livornese e all’isola d’Elba, dove mi sento impegnato a stabilire un rapporto forte, anche per il fatto che lì ho le mie radici familiari".

Ascolto. "Mi propongo di essere al servizio di questo tipo di percorso – ha detto Anselmi – se sarò eletto cercherò di accompagnare il lavoro e le idee delle amministrazioni comunali. Offrirò la massima lealtà e disponibilità ai sindaci che richiederanno sostegno a livello regionale".

Piombino. "Il mare è una grande risorsa che va salvaguardata – ha sottolineato – può consegnare a questa porzione di Toscana un ruolo centrale nelle vicende dell’Europa. Oggi noi possiamo diventare il fulcro di nuove relazione mediterranee. Piombino, con il suo porto, può diventare uno snodo fondamentale: qui una storia ha conosciuto una parabola, ma sempre da qui stiamo facendo perno per guardare lontano".

Val di Cornia. "Ho in mente – ha spiegato – un modello di sviluppo dinamico che tenga conto di tutti gli ingredienti che compongono il nostro territorio, un modello che faccia una sintesi evoluta ed equilibrata di tutti i fattori in campo. Possiamo far bene perché siamo sul crinale del cambiamento. Siamo riusciti a costruire un percorso che ha individuato obiettivi e priorità, consentendo di attrarre nuovi investimento sul territorio. Adesso siamo in una fase in cui si registrano le difficoltà di una transizione. Ma oggi gli interlocutori ci sono. Questo è stato possibile grazie alla progettualità e alle risorse pubbliche. A Livorno si sta lavorando sullo stesso schema".

Un punto fermo. "La 398 rimane la mia ossessione – ha dichiarato Anselmi –. Se dovessi essere eletto, il contributo che vorrei dare in questa stagione di governo è continuare il lavoro iniziato da sindaco di Piombino, in modo da portare a compimento la realizzazione della bretella che dovrebbe collegare il porto alla superstrada. Lo sforzo fatto per il porto deve essere completato".

Livorno. "Attuazione del piano regolatore portuale, collegamenti ferroviari, bonifiche e reindustrializzaione, sanità, si tratta di una realtà molto complessa e particolarmente articolata – ha dichiarato – anche Livorno è interessata da una profonda crisi che colpisce trasversalmente vari settori".

Val di Cecina. "Quest’area ha una straordinaria potenzialità, ma chiede sostegno – ha detto il capolista – Anche la Val di Cecina si pone il problema di come convogliare risorse pubbliche su progetti di sviluppo. Intonro a questo dovrò misurarmi col tessuto sociale e imprenditoriale".

Isola d’Elba. Un patto di lealtà e prossimità. E’ questo che Anselmi proporrà agli elbani durante la campagna elettorale. "Andrò più volte all’Elba – ha dichiarato – mi propongo di ascoltare istanze, questioni, emergenze. E mi impegno a cercare e avanzare soluzioni. Non dobbiamo perdere di vista che l’Elba è un’isola, con caratteristiche e ambizioni proprie, che vuole essere ascoltata. Ci confronteremo sui collegamenti marittimi, il sistema dei trasporti, la scuola, la sanità e sull’innovazione dell’offerta turistica. Un obiettivo – continua – sarà quello di allungare permanenze e stagionalità, puntando sulla forza del patrimonio culturale e di quello ambientale. Senza dimenticare le risposte che cerca chi sull’isola vive e lavora".



Tag

Natale nel mondo: le città si preparano a celebrare la festa

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Politica