Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PIOMBINO20°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Maneskin, Victoria De Angelis dj (in bikini) nella stanza d'albergo

Politica domenica 11 novembre 2018 ore 21:20

"Assurdo inserire Aferpi in altri decreti ad hoc"

Per il Movimento 5 Stelle due motivi alla base di questa scelta. "Il Pd persiste nella strumentalizzazione dei lavoratori"



PIOMBINO — Sulla questione ammortizzatori sociali Aferpi e Piombino Logistics è intervenuto il Movimento 5 Stelle. 

"Sorprende leggere tutto questo stupore e fervore da parte di esponenti del Pd e dei sindacati per la questione ammortizzatori sociali dei lavoratori Aferpi e Piombino Logistics, per 2 semplici motivi: - hanno esordito in una nota - Il primo perché questo percorso è stato deciso dagli stessi sindacati, Regione e Governo targato Pd durante l'incontro al Mise del 12 Aprile, data in cui l'attuale Governo non si era ancora insediato. La controprova è il verbale d'incontro sottoscritto al Mise dalle organizzazioni sindacali nel quale è scritto che da Novembre 2018 l'Azienda avrebbe valutato l'opportunità di chiedere la Cig in deroga, verbale firmato a Giugno da tutte le parti sociali. Il secondo - hanno aggiunto - perché si sta chiedendo un trattamento di miglior favore rispetto alle migliaia di lavoratori in Cig in tutta Italia. Questo è infatti del tutto inaccettabile da un Governo del cambiamento che ritiene tutti i lavoratori come aventi pari dignità".

Insomma i pentastellati si domandano perché un lavoratore Aferpi dovrebbe ricevere un trattamento diverso rispetto al lavoratore di una qualsiasi altra ditta italiana o l'indotto locale.

"In questa ottica ci pare assurdo inserire Piombino in altri decreti ad hoc quando c'è ancora un residuo di ammortizzatori del quinquennio in corso da utilizzare, questo vorrebbe dire tenere bloccate risorse in capitoli di bilancio che potrebbero essere utilizzate per sostenere le molte imprese che resteranno senza ammortizzatori per effetto del Jobs Act. - hanno aggiunto in una nota - Il Partito Democratico, evidentemente non contento dei disastri economico-sociali creati sul territorio, persiste nella strumentalizzazione dei lavoratori già martoriati da anni di svolte epocali e di narrazioni felici risultate fallimentari e questo non possiamo tollerarlo, così come riteniamo scorretto l'atteggiamento di Fim, Fiom e Uilm che per aizzare i lavoratori contro l'attuale Governo nemico finiscono per chiedere solo ammortizzatori sociali piuttosto che posti di lavoro, acuendo la divisione tra lavoratori e tra lavoratori e città".

Intanto nella giornata di lunedì i rappresentanti sindacali hanno in agenda un incontro con l'azienda. Per il 16 Novembre la convocazione al Ministero del Lavoro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La nuova campagna di indagini archeologiche, con archeologi di Siena e Oxford, interessa l'area dell'acropoli di Populonia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità