QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 9° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 21 gennaio 2019

Attualità sabato 07 aprile 2018 ore 08:00

È ancora caccia ai furbetti delle case popolari

Lotta alla morosità e qualità sociale, continuano i controlli del Comune per liberare gli alloggi occupati abusivamente



PIOMBINO — Continuano i controlli del Comune di Piombino per liberare gli alloggi occupati abusivamente. L'intervento portato avanti congiuntamente dall'Assessorato alle Politiche sociali, l'Agenzia delle entrate, la Guardia di Finanza, Casalp e Polizia municipale ha portato a una serie di verifiche sulle assegnazioni delle case comunali  Erp per constatare i requisiti necessari all'occupazione o meno.

Fino ad oggi, dall'inizio del programma avviato nel 2017, sono tornati nelle disponibilità del Comune 10 appartamenti, a causa della mancanza di requisiti necessari da parte degli assegnatari delle case. Gli appartamenti sono stati messi a disposizione di nuove famiglie che erano in attesa di un alloggio e che si trovano in situazioni di reale difficoltà. In questi primi tre mesi del 2018 sono stati raggiunti inoltre altri risultati significativi: 2 alloggi sono attualmente in fase di recupero e potranno essere disponibili a breve; per un altro appartamento è stata emanata un'ordinanza di sgombero e sono in atto 6 procedure di decadenza nei confronti di persone che hanno perso i requisiti per l'occupazione degli appartamenti Erp. Nel frattempo sono stati avviati altri 23 procedimenti di decadenza, mentre sono in corso 28 accertamenti ai fini del contenzioso e altri 68 accertamenti e istruttorie per morosità.

Una volta conclusi questi procedimenti, potranno essere nuovamente disponibili decine di appartamenti da utilizzare per le persone in difficoltà. A questi si aggiungono altri appartamenti attualmente sfitti, una quindicina circa, che Casalp sta ristrutturando e che, appena pronti, verranno resi disponibili.

“Continueremo quindi su questa strada perché alla base della convivenza civile c’è il rispetto delle regole e il rispetto dei principi fondamentali del vivere comune", ha commentato l'assessora Margherita Di Giorgi ribadendo le priorità rispetto all'emergenza abitativa. Su questo aspetto in particolare ci sono poi altre azioni messe in campo dall'amministrazione comunale come il progetto di Housing Sociale (leggi qui sotto l'articolo correlato) e il sostegno al pagamento degli affitti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità