Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:35 METEO:PIOMBINO20°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024, quali sono le squadre favorite per la vittoria

Attualità giovedì 09 aprile 2020 ore 15:44

Covid-19, 329 positivi sulla Costa Diadema

Effettuato su tutto l'equipaggio il test sierologico. A bordo della nave da crociera ancora circa mille persone, da organizzare lo sbarco



PIOMBINO — È stato eseguito il test sierologico per il coronavirus su tutti i membri dell’equipaggio della Costa Diadema. Dei 1255 esami 329 sono risultati positivi, il dato include i 5 pazienti ricoverati nei primissimi giorni di permanenza della nave da crociera nel porto di Piombino. 

“Rispetto alle iniziali previsioni i tempi per completare le operazioni di sbarco dei membri dell’equipaggio si sono allungati, sia a causa del numero di soggetti risultati positivi che delle difficoltà riscontrate dalla Farnesina nell’organizzazione dei rimpatri degli stranieri nei propri Paesi d’origine. - ha dichiarato il sindaco Francesco Ferrari - In ogni caso, le operazioni stanno proseguendo: progressivamente i membri dell’equipaggio risultati negativi stanno sbarcando per essere ricondotti a casa. Chi, invece, è risultato positivo sarà sottoposto al tampone per un’ulteriore conferma". 

"Al momento - ha spiegato il sindaco di Piombino - sulla nave sono ancora presenti circa mille persone, altri sbarchi sono previsti nei prossimi giorni. L’efficienza delle operazioni di sbarco è frutto solo dell’ottima collaborazione che si è instaurata tra i soggetti a vario titolo interessati: le difficoltà riscontrate, purtroppo, sono fattori estranei al controllo di chi sta lavorando per garantire la salute dei cittadini piombinesi e il ritorno a casa dei membri dell’equipaggio".

Dei tamponi per gli oltre 300 positivi se ne occuperà l'Asl, aspetto che preoccupa il sindaco Ferrari in quanto "rischierebbe di ritardare, se non addirittura pregiudicare, l’attività che i medici e gli infermieri stanno portando avanti nell’intera Val di Cornia in ordine all’esecuzione dei tamponi dei relativi abitanti e, questione ancor più delicata, la ricerca epidemiologica e la ricostruzione dei contatti dei soggetti positivi. Sarebbe preferibile, - conclude -e questo è il nostro suggerimento, che i test fossero eseguiti da Usmaf e Costa Crociere”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
De Rosas e Cento (Pd): "Chi come il sindaco Ferrari doveva assicurare la ripresa economica, si è abbandonato a facili slogan"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Lavoro

Politica