QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°19° 
Domani 14°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 19 aprile 2019

Attualità sabato 05 gennaio 2019 ore 08:44

Discarica, il comitato smonta il gruppo di lavoro

Non ci sarà il rappresentante del Comitato Salute Pubblica nel gruppo di lavoro costituito dal sindaco. Il motivo? Problemi e soluzioni già note



PIOMBINO — Nella costituzione del gruppo di lavoro per il monitoraggio delle maleodorante provenienti dalla discarica ha proposto la partecipazione di un rappresentante del Comitato Salute Pubblica, oltre al personale dell’ufficio ambiente del Comune di Piombino e da personale di Arpat ed Asl.

Il Comitato ha risposto al sindaco Massimo Giuliani con una lettera che riportiamo integralmente:

"Signor sindaco,
l’Italia è tristemente famosa per istituire gruppi e commissioni al fine di mostrare la massima trasparenza, gruppi che però si dimostrano inutili; insomma, se su una questione non vuoi far niente, fai una commissione.

Lei, sindaco, ha fatto promesse che non ha ancora mantenuto (per esempio i carotaggi) e non ha ancora spiegato alla cittadinanza quel brutto pasticcio della fideiussione: ci chiediamo se alla prima ne seguiranno altre, e a chi appartengono i soldi che verranno usati a tale scopo.

Ma torniamo al gruppo di lavoro che lei propone, a cui dovrebbe partecipare un rappresentante del Comitato: la ringraziamo per il pensiero, ma come capirà, stare in quel gruppo solo ad osservare ci sembra più un mezzo, anzi un mezzuccio per coinvolgere in apparenza il Comitato senza però dargli vere possibilità decisionali.

Vede signor sindaco, esistono professionalità specifiche e mezzi tecnici appropriati che attraverso dati e calcoli possono fotografare accuratamente la situazione attuale e spiegare cosa si dovrebbe fare per evitarla.

Passano gli anni ma, nonostante le promesse, niente di concreto viene fatto: solo quando i cittadini si indignano per le maleodoranze e vanno a fare delle denunce, solo allora signor sindaco lei propone di formare un gruppo ad hoc. Ci viene da chiederci se l’olfatto ce l’abbiano in dotazione solo alcune persone. Perché si aspetta sempre di arrivare alle estreme conseguenze prima di fare qualcosa? E questo qualcosa secondo lei può essere semplicemente istituire un gruppo per individuare le cause e identificare le soluzioni delle maleodoranze. Cause e soluzioni sono state identificate da molto tempo, non solo dei miasmi, ma anche dei rischi per la salute e l’inquinamento ambientale già presente, rischi che aumenteranno in maniera esponenziale con la nuova discarica che vi sta tanto a cuore realizzare. Quindi istituire il gruppo da lei previsto ci sembra di scarsa utilità, visto che ad oggi gli unici vostri reali obiettivi sono quelli di proteggere e favorire Rimateria e coprire gli sbagli di questa e delle amministrazioni precedenti.

Quello che occorre signor sindaco è la volontà di proteggere i cittadini e il territorio e il coraggio di decidere di conseguenza, non nuovi gruppi di lavoro che facciano finta di indagare su cose già ben conosciute da tutti, ma che non si vogliono risolvere". 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Elezioni

Politica