Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Attualità mercoledì 03 novembre 2021 ore 17:35

Ecoballe, rimborsato recupero e smaltimento

L’assessora all’Ambiente Bezzini: “Il rimborso giunge al termine di un percorso lungo e complesso per il recupero delle ecoballe”



PIOMBINO — Circa 21 mila euro per il Comune di Piombino a rimborso delle spese sostenute per recuperare e smaltire le tre ecoballe che, tra il 2018 e il 2019, erano emerse in Costa est, a Baratti e Perelli. La notizia era stata anticipata dal Commissario straordinario Aurelio Caligiore nei giorni scorsi.

Nel 2015, ricordiamo, un totale di 56 ecoballe formate da microplastiche erano finite in mare al largo di Cerboli dalla motonave Ivy che dal porto di Piombino si dirigeva a Civitavecchia. Le ecoballe sono rimaste sui fondali del canale di Piombino fino al 2020 quando, grazie all’interessamento e alle sollecitazioni del Comune di Piombino, è stata attivata una grande operazione di recupero.

“Il rimborso giunge al termine di un percorso lungo e complesso. – ha detto l’assessore all’Ambiente Carla Bezzini - Questa amministrazione, interrompendo il silenzio assordante che per cinque anni aveva colpevolmente ignorato il rischio ambientale rappresentato dalla presenza delle ecoballe, ha denunciato lo scandalo e si è da subito caparbiamente attivata per la loro rimozione, anche ricorrendo all’allora presidente del Consiglio e perfino al Presidente della Repubblica. Dopo un rimbalzo di competenze tra Ministero e Protezione civile durato settimane, finalmente sono state superate le sabbie mobili burocratiche e l’imponente macchina del recupero è stata attivata. Se anche solo una di quelle 56 ecoballe si fosse rotta, quintali di microplastiche avrebbero inquinato il nostro mare: siamo molto fieri di aver interrotto la catena di silenzio che avvolgeva questa vicenda e aver scongiurato un enorme rischio per il territorio”.

Alcune delle 56 ecoballe si erano spiaggiate, altre erano rimaste incagliate nelle reti dei pescatori. A dicembre 2020 le complesse operazioni, coordinate dal Dipartimento della Protezione civile e dal commissario straordinario, si sono concluse con il recupero di 32 ecoballe e con un costo di oltre 3 milioni di euro a carico della collettività, mentre la Regione Toscana aveva restituito la fideiussione di tre milioni stipulata a garanzia del corretto svolgimento delle operazioni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Forza Italia sollecita un controllo puntuale di quella porzione di corso con più telecamere, pattugliamenti a piedi e giro di volanti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Lavoro

Attualità