Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:10 METEO:PIOMBINO16°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Lavrov all'Onu: «L'Occidente vuole smembrare e cancellare la Russia»

Attualità martedì 07 novembre 2017 ore 16:05

Ecco gli effetti della rete Piombino-Cecina

L'ospedale di Piombino

L'Azienda Usl Toscana nord ovest ha illustrato i vantaggi dell'ospedale di rete: “Così hanno mantenuto più specialità”



PIOMBINO — Piombino e Cecina due facce della stessa meglio, può essere intesa così la logica della rete e della gestione integrata come unico presidio. Lo ha evidenziato l’Azienda Usl Toscana nord ovest che ha illustrato il contesto in cui è stato attuato questo modello organizzativo. 

“In base a quanto stabilito dal decreto ministeriale 70 del 2015, noto a tutti come Balduzzi, le strutture con un bacino di utenza compreso tra 80mila e 150mila abitanti, si configurano come ospedali dotati di sede di Pronto Soccorso e con le sole specialità di Medicina (soglia minima di 80mila) e di Chirurgia ed Ortopedia (soglia di 100mila). - è stato spiegato in una nota - La zona di Cecina ha una popolazione di circa 82mila abitanti, quella di Piombino una popolazione di circa 59mila. Se i due ospedali fossero stati mantenuti nell’ambito di due diverse zone, si sarebbero potete conservare al massimo le strutture complesse di Medicina Generale, Chirurgia ed Ortopedia. A seguito della fusione delle zone Bassa Val di Cecina - Val di Cornia e della costituzione di un unico presidio integrato ed articolato su due stabilimenti, è invece possibile coprire una popolazione complessiva di oltre 140mila abitanti".

Nonostante questa cifra non rientri nei canoni previsti, la massiccia presenza di turisti durante il periodo estivo è stato permesso di includere altre specialità che, altrimenti, non sarebbe stato possibile mantenere o attivare.

Le attività dei due ospedali si configurano su più livelli: sia Piombino che Cecina avranno la presenza di una struttura complessa per Medicina, Chirurgia e Ortopedia; livello di presidio unico, possibile soltanto con l'attivazione della zona unica comprendente le strutture complesse di Pediatria, Ginecologia, Radiologia, Pronto soccorso, Anestesia e Rianimazione, Cardiologia, Nefrologia e Dialisi e Psichiatria quest'ultima di nuova costruzione; in rete con l'ospedale di Livorno, invece, la costituzione in loco di alcune unità operative semplici come quelle di Otorinolaringoiatra, Oculistica e Urologia.

In merito al personale, alla luce di questa configurazione su più livelli, l'Azienda si è impegnata a confermare la pianta organica, a ricoprire i primariati vacanti ed a garantire l’operatività dei due ospedali con il personale necessario. Analoga attenzione, fanno sapere dall'Azienda Usl Toscana Nord Ovest, a prescindere dai primariati, c’è stata per altre situazioni legate al personale medico, visto che, a seguito di cessazione, è stato prontamente sostituito l'urologo ed è in fase di acquisizione, dopo il concorso, anche l'oncologo. Inoltre, nell’ottica del potenziamento del punto nascita, è stato già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando per l’assunzione di 2 pediatri. Nel frattempo è stato anche rafforzato il personale infermieristico, che consentirà di stabilizzare definitivamente i letti di terapia intensiva e sub intensiva/Utic.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'avviso dalla sala operativa della Protezione civile regionale che segnala temporali forti e rischio idrogeologico su gran parte della Toscana
DOMANI AVVENNE
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità