Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:21 METEO:PIOMBINO19°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La finlandese Sanna Marin: «La via d'uscita dalla guerra? È una sola»

Attualità martedì 29 dicembre 2015 ore 17:24

Un tesoretto per le piccole e medie imprese

La Regione ha destinato 8 milioni di euro per i Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, Suvereto e San Vincenzo. Da marzo al via con le domande



PIOMBINO — Con la dotazione di un fondo rotativo da 8 milioni di euro derivante dal PAR FAS 2007-2013, la Giunta regionale ha approvato, su proposta dell'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo, la concessione di finanziamenti a tasso zero specificatamente destinati agli investimenti di piccole-medie imprese nell'area di crisi di Piombino (in riferimento ai Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, Suvereto e San Vincenzo) come indicato dall'accordo di programma sottoscritto nell'aprile 2014.

"Con questa delibera la Giunta regionale mantiene uno degli impegni presi nei confronti dell'area di crisi di Piombino – sottolinea l'assessore Ciuoffo –. Da parte della Regione Toscana c'è l'auspicio che questi strumenti possano essere utilizzati al meglio dalle imprese per investire nello sviluppo proprio e in quello del territorio".

L'apertura del bando prevede che le imprese interessate presentino le domande da marzo a giugno 2016 sul portale di Toscana Muove. Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento materiali ed immateriali saranno concessi nella forma di finanziamento a tasso zero oppure del prestito partecipativo. L´importo dell´investimento o del prestito partecipativo non potrà in alcun caso essere inferiore a 42mila euro e superiore a 1 milione.

Il finanziamento a tasso zero potrà essere pari al 60 per cento del programma di investimento previsto dalle aziende ammesse all´agevolazione, la durata del piano di rientro è di cinque anni nel caso di programmi di investimento di importo complessivo non superiore a 300mila euro, otto anni per importi complessivi superiori. Il prestito partecipativo a tasso zero per un importo pari al 100 per cento del valore dell´aumento di capitale sottoscritto e deliberato dall´assemblea dei soci, dovrà essere pari al valore degli investimenti, e sarà uno strumento limitato alle società di capitali.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Guardia di Finanza ha posto la lente sulle attività di tutta la provincia dall’Elba a Livorno, passando per Piombino, Castiglioncello e Cecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Cultura

RIGASSIFICATORE