comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:57 METEO:PIOMBINO10°12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 23 novembre 2020
corriere tv
Covid, Conte: «Niente vacanze sulla neve a Natale. Non possiamo permetterci una terza ondata»

Politica venerdì 31 luglio 2020 ore 14:02

Per Pd e Con Anna delle pecche sulla manovra Tari

"La riduzione del 50 per cento sulla parte variabile dei costi non è a pioggia per tutti. Bocciata la nostra proposta di mantenere la rateizzazione"



PIOMBINO — Il taglio della Tari votato dal Consiglio comunale del 30 Luglio all'interno di un pacchetto di misure per la ripartenza post Covid-19 non ha convinto le opposizioni Pd e Con Anna che si sono astenute al momento della votazione.

"La riduzione stimata del gettito della Tari non è di 900mila euro ma di circa la metà, perché alcune riduzioni applicate erano già presenti negli anni passati e non sono state introdotte quest'anno, come fossero novità di questa giunta. - hanno spiegato in una nota - La riduzione del 50 per cento sulla parte variabile dei costi del servizio non è a pioggia per tutti, ma riguarda solo le categorie che hanno chiuso durante l'emergenza, e per qualcuno è solo del 15 per cento. I cittadini regolari nei pagamenti - hanno aggiunto - non beneficeranno né di riduzioni né di dilazioni. La rateizzazione del pagamento è annullata e ricondotta ad un'unica rata con scadenza 16 Novembre 2020".

"Noi ci siamo astenuti perché, pur condividendo la manovra aggiuntiva rispetto all'anno passato, abbiamo chiesto che fosse mantenuta la rateizzazione del pagamento che per quest'anno è stato previsto in una unica soluzione. Questo in considerazione soprattutto di quegli utenti che non beneficeranno di alcuna riduzione ma anzi vedranno forse applicato un piccolo aumento dovuto alla misura del Tributo provinciale (Tefa) che quest'anno sarà del 5 per cento anziché del 3,5 per cento come nel 2019. Richiesta ovviamente bocciata. Menomale che ci sono i documenti che sono molto più precisi e chiari al di là delle interpretazioni di alcuni consiglieri".

Il provvedimento dell'Amministrazione era stato commentato positivamente dal consigliere della coalizione di maggioranza Davide Anselmi (Noi per Piombino). 

"Un intervento molto atteso dalla città che dà un importante sostegno alle imprese piombinesi, nonché ai privati cittadini. - ha commentato - Ne beneficeranno 2.300 imprese con tagli della Tari fino al 50 per cento, ma anche 1.200 privati cittadini che ne saranno completamente esentati con Isee fino a 10mila euro. Una risposta concreta alle esigenze del tessuto produttivo e non solo, con una manovra di riduzione tasse complessiva da 900mila euro. Questo all'interno di un quadro ancora più ampio con altri tagli, come la Tosap, e altre iniziative che verranno intraprese a Settembre. Oggi una sforbiciata delle tasse importante per stare vicino ai nostri concittadini".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità