comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 08 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, Conte: «400 miliardi per le imprese, un intervento poderoso»

Politica lunedì 17 febbraio 2020 ore 15:23

Ecco le intenzioni per il Polo Culturale

I lavori al Polo Culturale (Foto di archivio)

Trovato l'accordo per evitare il trasloco della biblioteca. "Vogliamo portare a compimento il Polo culturale cercando di tagliare i costi"



PIOMBINO — Il Partito Democratico ha presentato un ordine del giorno per il completamento del Polo Culturale, la struttura in piazza Manzoni che dovrà ospitare la biblioteca comunale. 

"Il Pd pretende che il Comune porti a termine in pochi mesi un progetto che loro stessi non sono stati in grado di completare”, ha detto il sindaco Francesco Ferrari a seguito della discussione svoltasi oggi in Consiglio comunale.

“Abbiamo più volte chiarito - ha spiega il sindaco - che la volontà del Comune é quella di portare a compimento il primo lotto del Polo culturale. Ciò, però, impone l’accensione di un mutuo, data la penuria delle casse comunali. D’altronde abbiamo ereditato dalle precedenti amministrazioni un progetto faraonico, con un primo lotto avviato dieci anni fa e che per essere completato ha bisogno di ulteriori risorse per 2 milioni e 200mila euro, oltre ai 5 milioni già spesi, e con la previsione di un secondo lotto di cui non esiste neppure la progettazione". 

"La nostra idea, quindi, è quella di rivedere il progetto cercando soluzioni per tagliare i costi e portare a compimento il primo lotto. Per questi motivi non possiamo accogliere la proposta di ordine del giorno del Pd, perché questa impone una tempistica per il completamento del polo, fine 2020, che non è mai stata rispettata fino ad oggi e che non può essere imposta ora con queste modalità”.

L’urgenza era quella di trovare una collocazione alla biblioteca in attesa di concludere i lavori cercando di scongiurare l’eventualità di un doppio trasloco. 

“Abbiamo raggiunto un accordo con Asl nord ovest, proprietario dell’immobile di piazza Appiani dove la biblioteca era stata temporaneamente collocata. - ha aggiunto l’assessore Palombi - In una previsione iniziale infatti, l’Asl aveva ipotizzato il trasferimento del servizio SerD nella palazzina di largo Appiani, nell’ambito del complesso dei lavori di realizzazione della Casa della Salute. Sulla base dell’accordo raggiunto, il SerD potrà essere collocato all’interno del presidio ospedaliero di Villamarina permettendo alla biblioteca di mantenere l’attuale sede. Questo accordo, frutto della collaborazione tra il Comune e Asl, è stato fondamentale per scongiurare il pericolo di un doppio trasloco, o peggio anche di un eventuale periodo di chiusura della biblioteca". 

"A questo punto - hanno concluso dal Comune - il polo culturale potrà essere completato, riservandoci la possibilità di rivedere eventualmente il progetto iniziale. L’impegno a completare il primo lotto avverrà con una tempistica da stabilire, ma in condizioni di maggiore tranquillità, dal momento che non abbiamo più l’urgenza di lasciare l’edificio di piazza Appiani”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica