QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°25° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 21 luglio 2019

Attualità lunedì 13 giugno 2016 ore 10:53

"Primario rimosso, voglio sapere chi l'ha scelto"

Il facente funzioni scelto dalla commissione non poteva ricoprire quel luogo. L'Asl dovrà risarcire. Rimane sospesa la nomina e Livorno tappa il buco



PIOMBINO — Se per l’Asl non è stato rimosso alcun primario, per il sindaco Giuliano Parodi non è così e torna sull’argomento.

Facciamo un passo indietro. Nel 2014 l’azienda affida al dottor Massimo De Stefano la responsabilità di “facente funzione” del reparto a seguito del pensionamento del primario. Nessun ruolo da primario, dunque. Ma tale incarico è stato sospeso a seguito di una sentenza del Tribunale di Livorno – Sezione Lavoro che ha rilevato come De Stefano non potesse ricoprire tale ruolo dal momento che era inquadrato nell’organigramma come medico di “Emergenza Territoriale” e non della “Emergenza Ospedaliera”.

“L'Asl dice che la sentenza del tribunale ha riconosciuto che il dottor De Stefano non aveva i titoli per fare il facente funzione, nomina ufficiale dell'Asl in seguito a selezione per colloquio. – è intervenuto il sindaco di Suvereto - Ergo, il dottor De Stefano aveva una nomina, tra l'altro riconosciuta e retribuita come tale, senza avere i titoli per farlo, quindi il Pronto Soccorso di Piombino è stato diretto per 2 anni da un medico che non ne aveva i requisiti, cosa che ritengo, di per sé grave”.

Ma il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi aggiunge altro e chiede che venga resa nota la commissione che ha scelto un dottore piuttosto che l’altro. “La sentenza del Tribunale ha condannato l'Asl al risarcimento dei danni nei confronti del dottor Angelo Testa (che ha fatto partire la denuncia)”.

Intanto, come già sottolineato dall'Asl, il Pronto Soccorso continua a garantire gli standard offerti e la responsabilità è stata trasferita al dottor Paolo Pennati in qualità di direttore del Dipartimento di Emergenza Urgenza a Livorno. Rimane sospesa, invece, la procedura per la nomina del nuovo primario di Villamarina. “Se l'ospedale di Villamarina di Piombino rimane Unità Operativa Complessa dovrà essere fatto al più presto il concorso per avere un primario definitivo, - ha puntualizzato il sindaco Parodi - se invece verrà trasformata in Unità Semplice, come ora è Portoferraio, sarà sufficiente la figura di un responsabile”.

La partita della sanità nel nostro territorio è ancora aperta e complessa”, ha concluso Parodi. E, anche in questo caso, è strettamente collegata al norme e ai numeri del decreto Balduzzi. 



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro