QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Attualità sabato 13 maggio 2017 ore 11:00

Così i giovani si raccontano al Centro De Andrè

Il Centro Giovani di Piombino

I giovani di Piombino sono pronti per il convegno di sabato 13 maggio. Anche musica, buffet e una madrina d'eccezione per i dieci anni del Centro



PIOMBINO — E' già iniziato il conto alla rovescia per la festa dei dieci anni del Centro Giovani Fabrizio De Andrè a Piombino. A ricordarlo sono i ragazzi delle classi 4°F del plesso Isis Carducci-Volta-Pacinotti, 3°B OSS e 4 OSS del plesso Enaudi-Ceccherelli, che danno appuntamento a sabato 13 maggio all'auditorium del centro per il convegno "Se questa è banalità!" dedicato proprio al futuro dei giovani che hanno aderito al progetto "Piombino? Ci si pensa" (leggi l'articolo consigliato).

Ospite d'eccezione sarà Diana Del Bufalo, cantautrice, attrice e conduttrice televisiva, che accompagnerà i ragazzi in questa giornata che proseguirà come una vera e propria festa con tanto di musica, suonata dalle band locali che in questi anni hanno vissuto a pieno il Centro Giovani, e buffet offerto dai ragazzi dell'Istituto per i Servizi Enogastronomici.

L'iniziativa, nata da un progetto di alternanza scuola-lavoro (leggi l'articolo consigliato), vuole sfatare una volta per tutte il mantra che i giovani d'oggi non hanno più valori. Dal 18 febbraio, giorno della prima riunione, di strada se n'è fatta e il 13 maggio è arrivato.

"Crediamo che in questo periodo così difficile per Piombino, il nostro sia, in piccolo, un modo per lanciare un messaggio positivo. - si legge nel comunicato di presentazione all'evento - Crediamo che questa giornata offra uno spaccato sul misterioso mondo di noi ragazzi: giovani che davanti e dietro la telecamera ci sono, nell’accezione piena che questo verbo indica. La scelta dell’ospite non è un caso. Diana è una ragazza uscita fuori da un talent, che ha messo in gioco le sue capacità e professionalità e che è fortemente in contatto con la nostra generazione. - hanno aggiunto - Quella del 13 maggio sarà sicuramente per noi un’esperienza volta a comunicare, come la pigrizia non sia mai l’arma vincente; solo con la propria volontà, con la creatività e con l’entusiasmo, infatti, si potranno apportare cambiamenti a ciò che più non ci aggrada".

“Sono molto soddisfatto del percorso sviluppato dai ragazzi che hanno aderito al progetto 'Piombino? Ci si pensa' e desidero ringraziare loro ed i professionisti che li hanno affiancati nel progetto, Graziano Simoncini, Silvia Grassi e Lamberto Giannini, per l'impegno e la passione dimostrati nell'organizzare i festeggiamenti in occasione del decennale del Centro Giovani. - ha concluso il sindaco Massimo Giuliani - Il 13 maggio sarà un'occasione importante per riflettere insieme, abbattendo i muri generazionali, su ciò che la città può fare per i giovani, sulle loro aspirazioni e speranze, ed anche per godere di un momento di svago tutti insieme. Questo è solo un primo passo per riprendere il percorso dal basso che ha portato il Centro Giovani a strutturare tante iniziative e progetti proprio con l'ottica di andare incontro alle loro esigenze”.



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Spettacoli