Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Lavoro lunedì 21 giugno 2021 ore 18:22

"Servono atti concreti per il rilancio del porto"

Il porto di Piombino

Ad accendere i riflettori sui porti di Piombino e Livorno è il segretario generale Filt-Cgil Giuseppe Gucciardo che si appella alla politica



PIOMBINO — "Il porto di Livorno e quello di Piombino stanno purtroppo diventando fantasmi. La politica regionale e nazionale, malgrado le continue rassicurazioni nei confronti del nostro territorio, sembra essersi definitivamente dimenticata delle criticità del sistema portuale livornese. La Toscana costiera è rimasta esclusa dalle risorse previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) e a farne le spese saranno purtroppo soprattutto i lavoratori".

Giuseppe Gucciardo, segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno, ha fatto il punto della situazione sottolineando come "il porto di Livorno e quello di Piombino hanno un'impellente necessità di risorse per finanziare quelle opere infrastrutturali necessarie a garantir loro sviluppo: è in ballo il futuro dell'intero sistema portuale ma forse non tutti l'hanno ancora capito".

"Ci appelliamo perciò ancora una volta alla politica affinchè non si continui a perdere tempo: basta spot e promesse, è giunto il momento che si producano atti concreti per far confluire sui due porti quelle risorse necessarie a garantire un adeguato sviluppo infrastrutturale. Senza il rafforzamento dei collegamenti ferroviari e senza un potenziamento delle vie di accesso il nostro sistema portuale è destinato ad un lento declino. - ha spiegato - I lavoratori diretti, indiretti e dell'indotto che quotidianamente operano all'interno del porto di Livorno e di Piombino stanno lanciando da mesi questo appello disperato ma la politica continua ad essere sorda. Il tempo sta per scadere: per salvare i due porti adesso servono atti concreti".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo ha fatto sapere la Regione Toscana nell'ambito dei finanziamenti stanziati per i porti toscani. L'inizio lavori previsto per il 2023
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Sport

Attualità