Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PIOMBINO12°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Minaccia di buttarsi dal balcone per 44 ore. Alla fine lo bloccano così

Cronaca mercoledì 17 aprile 2019 ore 17:10

Traffico di rifiuti, "Rimateria estranea ai fatti"

Chiuse le indagini sul traffico illecito di rifiuti pericolosi che avrebbe coinvolto, secondo gli investigatori, anche la discarica di Piombino



PIOMBINO — Rimateria ha ribadito la sua estraneità a seguito della chiusura dell'inchiesta sul presunto traffico illecito di rifiuti pericolosi che ha coinvolto il centro Italia, con un sistema che secondo gli investigatori partiva da Cuneo, La Spezia, Chieti, Bologna, Prato, per poi raggiungere Livorno. 

L'indagine è iniziata nel 2015 e si è protratta fino al dicembre del 2017, quando sono scattati gli arresti e i sequestri (leggi qui sotto gli articoli correlati). Con la chiusura delle indagini ad oggi sono 33 gli indagati.

Da Livorno i rifiuti all'interno della Lonzi e Ra.Ri, cambiando il codice di provenienza e trasformando i rifiuti da pericolosi a non pericolosi, avrebbero poi raggiunto le discariche Rea di Rosignano e Rimateria a Piombino. Un iter, secondo la ricostruzione degli investigatori, mirato a risparmiare sui costi di smaltimento rifiuti.

A Piombino la società che gestisce la discarica Rimateria "ha preso atto della chiusura delle indagini sul traffico di rifiuti e altri reati che avrebbero avuto il loro fulcro in due aziende di Livorno e che, secondo la ricostruzione dell’accusa, coinvolgerebbero anche la discarica piombinese", ha riferito in una nota ribadendo "di aver sempre rispettato le procedure ed è certa di poter dimostrare, anche nell’eventualità di un rinvio a giudizio, la correttezza del proprio operato. A questo riguardo ricorda di aver sempre effettuato i controlli secondo le autorizzazioni di legge e le prescrizioni ricevute dalle autorità competenti".

"Nel confermare l’estraneità dell’azienda ai reati ipotizzati, - conclude la nota - Rimateria conferma ancora una volta la propria piena fiducia nella magistratura".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tutto è iniziato con un messaggio di richiesta di aiuto che ha portato l'anziana madre a effettuare il versamento. Poi la scoperta del raggiro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità