comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°27° 
Domani 24°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 05 agosto 2020
corriere tv
Passo dello Stelvio: 30 centimetri di neve a inizio agosto

Attualità sabato 04 luglio 2020 ore 18:18

Variante Rimateria, "va votata al più presto"

La discarica Rimateria

Continua il pressing da parte di un gruppo di cittadini legati alla battaglia contro l'ampliamento della discarica. Spunta il timore di una tattica



PIOMBINO — Si torna a parlare della discarica e della Variante Rimateria da tempo annunciata dal sindaco Francesco Ferrari e per la quale si è impegnato durante il recente flashmob organizzato dal Comitato Salute Pubblica.

Questa volta è un gruppo di cittadini, legati alla battaglia contro il raddoppio della discarica, che chiedono a gran voce di non tergiversare. 

"Come ci aspettavamo, la Variante non è stata portata in Consiglio comunale lo scorso 30 Giugno: il Sindaco assicura che è stata rimandata perché occorre tempo per modificarla e migliorarla e ribadisce in piazza la sua ferma intenzione di votarla. - si legge in una nota - Si dovrà tuttavia lavorare seriamente per renderla inattaccabile, al riparo dagli attesi ricorsi al Tar di Rimateria e dei soci privati".

"Ma davvero per fare una Variante decente occorreva tutto questo tempo? - si domanda il gruppo di cittadini - Chi ci ha lavorato finora? Perché non si è tenuto conto sin dall'inizio delle giuste osservazioni giunte da varie parti che cercavano di mettere la Variante al riparo da possibili errori? Si è lavorato sulle osservazioni presentate? Perché, uscendo dalle segrete stanze, non si è cercato anche prima della adozione di coinvolgere le forze politiche che avevano partecipato alla lotta contro il progetto Rimateria, le associazioni, i cittadini e gli stessi consiglieri di maggioranza alla stesura della variante? Consiglieri che sembrano non condividerne il contenuto, tanto che ora non vogliono votarla? A nostro parere l’Amministrazione, con le risorse tecniche che ha a disposizione, sarebbe tranquillamente capace di elaborare una Variante urbanistica; questi continui rinvii hanno tutta l'aria di essere una tattica per nascondersi, aspettando che nel frattempo arrivi un atto esterno che renda la discarica inevitabile e la Variante inutile. Questo, come abbiamo già detto, le consentirebbe di non fermare Rimateria e di salvare allo stesso tempo la faccia con i cittadini. Questo atto esterno è il Concordato in Continuità, il cui annuncio è stato accolto con gioia dall'Amministrazione. Dovrebbe essere approvato dal Giudice entro Luglio 2020 con il quale si approverà un Piano Industriale presentato da RiMateria che preveda come e quando pagare tutti quei debiti che rischiano di portarla al fallimento". 

Il timore esternato dal gruppo di cittadini è che con la scusa di trovare i soldi per pagare di debitori si concedano i nuovi spazi di discarica. 

"Beh, noi non ci stiamo. - hanno commentato - Non ci basta che il sindaco continui ad affermare che 'intende impedire il raddoppio della discarica'. Cosa vuol dire? Che se gli spazi autorizzati saranno, invece che 2 milioni e 800 mila metri cubi, 2 milioni e 799 mila metri cubi lui avrà mantenuto l'impegno preso? Questa Variante va portata in Consiglio e votata al più presto. Anche se contro di essa i soci privati faranno ricorso essa avrebbe come effetto immediato il blocco del Concordato in Continuità e l’impossibilità per la Regione a concedere la nuova Aia. L'Amministrazione vuole migliorare la Variante? Che si muova. Potrà attingere in questo caso anche ad alcune delle osservazioni presentate, ma senza concedere nuovi spazi di discarica. - e hanno concluso - Ora basta con i giochini: alla fine di Luglio non ci sarà più nulla da fare e se farete in modo di arrivare a questo, sia chiaro, la città non lo dimenticherà".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità