Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO21°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 21 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Plastica monouso: perché lo stop dell'Ue a quella biodegradabile colpisce solo l'Italia

Attualità giovedì 04 giugno 2015 ore 19:36

Sabato si inaugura il nuovo canile

Con l'iniziativa Rifugi aperti dell'Enpa verrà anche presentato il canile ristrutturato grazie alla generosità della signora Gabellieri



PIOMBINO — Sabato 6 giugno, dalle 17 alle 19,30, il canile municipale di Piombino, in loc. Macelli, sarà aperto a tutti per la giornata Enpa “Rifugi aperti”. Un’iniziativa nazionale giunta alla sua 4° edizione con l’obiettivo di far conoscere in modo divertente a bambini e adulti la struttura del canile, il suo funzionamento e i cani ospiti in compagnia della mascotta Westie, con una serie di iniziative tra le quali scambio di figurine di cucciolotti e premi agli album completi.

L’iniziativa a Piombino sarà anche l’occasione per presentare i lavori di ristrutturazione che sono stati eseguiti dal Comune utilizzando per il 50% il lascito di Manuela Gabellieri e per il restante 50% un contributo regionale, per un costo complessivo dei lavori di 118 mila euro. Sabato pomeriggio verrà inaugurata una targa all’interno del canile in memoria della signora Gabellieri alla presenza anche del sindaco Massimo Giuliani e dell’assessore all’ambiente Marco Chiarei.

I lavori effettuati al canile, istituito ai Macelli alla fine del 1991, sono stati finalizzati al suo risanamento in funzione dell’accreditamento della struttura da parte dell’Usl come canile sanitario e canile rifugio, come previsto dalla legge regionale. Accreditamento che è stato rilasciato nelle settimane scorse.

I lavori hanno quindi riguardato essenzialmente il ripristino di pavimentazioni esterne e dei box (attualmente 45), il ripristino e l'adeguamento dell'impianto fognario, la ricostruzione delle reti di recinzione e dei loro supporti, l'installazione di nuovi box prefabbricati monoblocco (da destinare a cani in degenza dopo interventi chirurgici oppure al ricovero di cuccioli), nuove pareti di cartongesso, tinteggiature e varie finiture, nonché l'adeguamento degli impianti, la costruzione di una doccia e la divisione del locale antistante l'infermeria per ricavarne uno spogliatoio per gli operatori.

Inoltre, un locale attualmente avente funzioni di magazzino verrà suddiviso in modo da poter ospitare in una delle sue parti anche gatti reduci da incidenti stradali o meno.

L’assessore Marco Chiarei evidenzia l’importanza del lascito Gabellieri “Un gesto di generosità scaturito dall’amore nei confronti degli animali, che si è tradotto in risorse preziose per continuare a mantenere alta la qualità dei servizi resi".

“L’Enpa conferma la sua professionalità e la qualità che dura da anni nella gestione ottimale del canile municipale e degli altri servizi che assolve per il Comune - continua Chiarei - Nel medio e lungo periodo questa amministrazione si è impegnata comunque a trovare una soluzione in merito alla possibilità di realizzare un nuovo canile o di continuare con l’ammodernamento della struttura attuale. “

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Firmata l'ordinanza a Campiglia Marittima che stabilisce una serie di regole e divieti per tutelare questa preziosa risorsa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

STOP DEGRADO

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità