QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°24° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 18 agosto 2019

Politica mercoledì 06 luglio 2016 ore 14:19

In tempo di saldi si scontano anche le antenne

Il Meetup storico segnala l'accordo tra il Comune e la ditta che istalla le antenne radio in paese che priverà le casse comunali di 85 mila euro



SAN VINCENZO — "Un antenna radio H3G a San Carlo potrebbe costarci oltre 85 mila euro", questo è quello che secondo il Meetup Storico San Vincenzo 5 Stelle è stato approvato con la delibera di giunta n.137 del 16 giugno scorso e in consiglio comunale con delibera n.41 del 28 aprile.

"Una delibera abbastanza confusa e senza troppi riferimenti sul regolamento approvato, - ha sottolineato il Meetup - ma che esonera di fatto H3G dal pagamento del canone per l’anno in corso e gli fa ottenere uno sconto sulla concessione per gli anni a venire. Tutto ciò in relazione alle stazioni radio dislocate da H3G, sul nostro territorio comunale".

Stando così le cose, quindi, quest'anno non si dovrebbe riscuotere il canone che il concessionario avrebbe dovuto pagare al Comune, mentre sarà praticato un canone di 10 mila euro per i prossimi anni, contro i 25 mila sanciti nella delibera n. 28 del 10 marzo 2004 e con durata di 9 anni a partire dal 2011.

"L’importo totale per l’affitto della stazione radio base per la telefonia cellulare presso lo stadio comunale, sarebbe dovuta essere di 225 mila euro. - hanno detto - H3G, invece, lamenta problemi di commercio, vuole contenere i costi, dice che il mercato è cambiato e come richiesto dall’Amministrazione comunale, promette nuove antenne a San Carlo. Uno sconto di oltre 85 mila euro a seguito di un accordo costruito ad hoc, frutto di accordi telefonici tra Amministrazione comunale e H3G".

Per il Meetup sanvincenzino se si fosse preso in considerazione una infrastruttura wifi mesh a basso impatto di inquinamento da micro-onde in ambiente sarebbe stato meglio, un'alternativa competitiva prima di tutto avrebbe tutelato la salute oltre che le casse comunali.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità