QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°25° 
Domani 22°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 15 settembre 2019

Politica sabato 16 settembre 2017 ore 16:23

Caos deleghe, per Malfatti c'è qualcosa da sfatare

Serena Malfatti (Foto: Facebook)

Botta e risposta dopo il rimpasto delle deleghe nella giunta Bandini. L'assessora Malfatti risponde per le rime ai consiglieri di minoranza



SAN VINCENZO — Con il rimpasto delle deleghe in giunta, Assemblea Sanvincenzina e Siamo San Vincenzo oltre a sferrare un duro attacco al sindaco Alessandro Bandini si sono domandati che fine hanno fatto i percorsi dedicati al turismo, all’organizzazione della Pro Loco e ai rapporti sovracomunali avviati dalla ex assessora Francesca Bientinesi. L’assessora Serena Malfatti (ora con le deleghe per turismo, qualità e decoro urbano, comunicazione istituzionale e servizi informatici) che è subentrata nella giunta Bandini dopo le dimissioni della Bientinesi (leggi l’articolo correlato) non rimane in silenzio e risponde ai consiglieri di minoranza.

“Giusto per dovere di cronaca, Bientinesi non chiese un rimpasto delle deleghe, ma che le fosse tolta una delega. – ha ricordato l’assessora Malfatti - Chi ha avuto l'onore e l'onere di fare l'amministratore ha il dovere, a mio avviso, dell'onestà intellettuale. Se non ho mal valutato in passato l'ex assessore Bientinesi come persona, sono certa converrà sul fatto che il Bilancio a San Vincenzo è sì una delega di grande prestigio, ma non richiede certo il tempo di molte altre deleghe. In effetti, l’assessore al Bilancio dà un indirizzo politico e programmatico, ma il grosso del lavoro viene svolto e prodotto dalla struttura tecnica. Al contrario, il settore dei Lavori Pubblici è molto vasto e, sommato alle altre deleghe dell’assessore Russo, rende pesante, molto pesante per un solo assessore riuscire a seguire tutto. Quindi, tutte quelle storie sul peso del Bilancio che fa fuggire tutti gli assessori è una grande balla che all'opposizione fa comodo raccontare”.

Detto questo, Serena Malfatti snocciola uno dopo l’altro i progressi dei percorsi ereditati dalla ex assessora. “Riguardo al grosso lavoro svolto da chi mi ha preceduto, l’occasione mi è gradita per dare un aggiornamento in merito a quanto indicato. – ha precisato - Riguardo al Tavolo del Turismo, questo si è riunito prima dell’estate 2017 e si riunirà nuovamente a breve; riguardo invece all’accenno sull’indirizzo dato da Regione Toscana ai territori, che mira all’associazione di alcune funzioni, tra cui quella turistica, o alla creazione di veri e propri ambiti, mi sento di rassicurarli in quanto già mesi fa è stato inviato in Regione un protocollo d’intesa firmato dai comuni costieri della provincia di Livorno con la manifestazione della volontà di essere inseriti in un unico ambito turistico. La Proloco richiede, invece, ancora qualche mese di lavoro; lo statuto è già pronto ma, d’accordo con le associazioni, abbiamo voluto far passare l’estate per ovvi motivi ed a breve verrà riunito il comitato promotore”.

Dichiarazioni che si aggiungono a quelle del sindaco Alessandro Bandini (leggi l’articolo correlato) e che allontano qualsiasi ipotesi di malcontento in giunta e in maggioranza.

“Sono libera di portare avanti il mio lavoro e non ho mai chiesto di essere alleggerita di alcunché. - ha concluso - Qualora mi trovassi nell’impossibilità di onorare gli impegni presi, posso assicurare ad Assemblea Sanvincenzina che sarò la prima a rendere pubblica questa mia difficoltà senza attribuirla ad oscure trame politiche o di partito. La valutazione in merito alla ripartizione delle deleghe, e la conseguente decisione, è stata proposta dal sindaco a me ed all’assessore Russo ed è stata presa con il consenso di entrambi seppur con qualche titubanza da parte della sottoscritta in quanto il lavoro da fare per me non diminuisce, bensì aumenta”.

Infine, da parte dell'assessora Malfatti l'invito a Riccucci, Boccini e Battini di Assemblea Sanvincenzina a valutare meglio il loro affiancamento alla lista Siamo Sanvincenzo e capire "chi è davvero una vergogna per il nostro paese".



Tag

Il popolo del Prosecco: tra baci gay e drag queen spunta anche Zaia

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Lavoro