QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 18 gennaio 2020

Attualità martedì 15 ottobre 2019 ore 11:07

Servizi per l’infanzia e sostegno alle famiglie

I Comuni di San Vincenzo e Sassetta hanno partecipato al progetto nell’ambito di Giovani Sì: abbattere le liste d’attesa e aiutare le famiglie



SAN VINCENZO — Il Comune di san Vincenzo partecipa al progetto POR FSE 2014 finalizzato a promuovere e sostenere nel territorio Regionale della Toscana nell'anno educativo 2019/2020 l'accoglienza dei bambini nei servizi educativi per la prima infanzia e sostegno delle famiglie.

L'investimento sulla prima infanzia rappresenta per la Regione Toscana un'area di attenzione particolarmente importante che, coerentemente con quanto sostenuto dalla Raccomandazione della Commissione Europea “Investire nell'Infanzia per rompere il circolo vizioso dello svantaggio sociale”, si sviluppa con servizi di educazione ed accoglienza per l'infanzia di qualità e di tipo universalistico. Inoltre, trattandosi di un progetto che vede quali beneficiari ultimi i nuclei familiari con minori, intende da un lato assicurare le migliori condizioni educative e di socializzazione dei bambini, dall'altro assicurare quelle condizioni necessarie a favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare delle donne al mercato del lavoro.

Il Comune di San Vincenzo Capofila nella convenzione per la gestione associata con il Comune Sassetta, per i Servizi e gli interventi educativi per la prima infanzia, ha aderito nell'ambito di Giovani Sì, promosso dalla stessa Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

Il progetto ha come fine l’abbattimento delle liste di attesa dei bambini iscritti al nido, favorire l’accoglienza dei bambini nei servizi educativi per la prima infanzia sostenendo le famiglie anche in un’ottica di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.



Tag

Foggia, la pizzeria che resiste alle bombe: «Così ho detto no al pizzo sui panzerotti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Sport