comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 22°24° 
Domani 22°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 15 luglio 2020
corriere tv
Antonio Razzi ‘imita' il Gladiatore Russell Crowe (con una pentola in testa)

Attualità martedì 16 febbraio 2016 ore 15:19

​Sarah Ferguson a Piombino

Una visita d'eccezione per Piombino. L'ex moglie del duca di York è in città con degli amici che avrebbero interessi per la centrale Enel



PIOMBINO — Sarah Ferguson è arrivata con Aytan Shirinova, donna d’affari dell’Arzeibajan rappresentante di una delle famiglie più influenti dal punto di vista economico del Paese specializzata nel trading e nella produzione di petrolio; insieme a lei anche il fratello. 

Sono arrivati direttamente da Londra accompagnati e introdotti da Ivano Reggiani, rappresentante del gruppo finanziario interessato all’acquisto della centrale Enel di Tor del Sale.

A fare gli onori di casa il sindaco Massimo Giuliani e dal commissario straordinario dell'Autorità portuale Luciano Guerrieri. Insieme a loro anche gli assessori Marco Chiarei e Paola Pellegrini. 

L’incontro che si è svolto in via preliminare nell’ufficio del sindaco è servito a presentare le caratteristiche della città e del territorio di Piombino dal punto di vista economico e culturale. Dalle domande molto concrete che sono state poste è emersa un’attenzione particolare nei confronti nei confronti del porto e dello sviluppo turistico.

“Non sono qui per accompagnare - ha detto la Ferguson - ma perché credo fermamente nelle potenzialità dell’Italia e di questa terra. Basti pensare alla costa. Non esiste in Europa una striscia di costa così bella e così intatta”.

Aytan Shirinova ha invece chiesto informazioni sulle caratteristiche del porto, sulle bonifiche, ha parlato dell’importanza dei traffici, della necessità di coniugare lo sviluppo portuale e industriale con il turismo.

“Il programma di sviluppo del porto è importante. - ha spiegato Luciano Guerrieri - Abbiamo fatto un accordo con il governo per dare nuova competitività non solo al porto ma anche a tutte le industrie ed è importante che vi siano delle industrie locali”. Il commissario ha poi ricordato l’interesse concreto dimostrato dal colosso americano General Electric e le reali possibilità di investimento non appena sarà conclusa la realizzazione della nuova banchina.

Dopo il pranzo alla Rocchetta l’incontro è proseguito nella sede dell’Autorità Portuale dove il commissario straordinario Guerrieri e il sindaco Giuliani hanno illustrato, carte alla mano, i piani di sviluppo e di ampliamento del porto.

Insomma, un incontro che rimette a centro Piombino e la sua bellezza.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Attualità