Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO22°23°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità venerdì 09 agosto 2019 ore 17:30

Delfini morti, le analisi confermano il morbillo

I primi quattro esemplari analizzati sono risultati positivi al morbillivirus. Un altro esemplare trovato senza vita alla foce del Serchio



FIRENZE — L'ipotesi dell'epidemia di morbillivirus all'origine della moria di delfini lungo la costa toscana trova sempre più fondamento. Lo confermano i primi risultati delle analisi eseguite su quattro esemplari trovati tra giugno e luglio dall'unità operativa Toscana Nord dell'Istituto zooprofilattico sperimentale Lazio e Toscana che ha trasmesso i dati all'assessorato regionale all'ambiente. L'autopsia, spiega la Regione, è stata possibile solo su un numero ristretto di esemplari, quelli rinvenuti poco dopo il decesso e dunque in condizioni non alterate dal deterioramento degli organi. 

Nella relazione si legge "le indagini istologiche e quelle batteriologiche risultano ancora in corso ma i dati preliminari sembrerebbero confermare il sospetto diagnostico per CeMV (cioè il Morbillivirus dei cetacei). 

Altre epidemie si sono registrate nel 2013 e nel 2016 e per questo ora saranno svolte ulteriori indagini per stabilire una eventuale correlazione con quella in corso che ha mietuto già 37 vittime: l'ultimo delfino morto è stato trovato oggi davanti alla foce del Serchio. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diffuso un codice giallo attivo su tutta la Toscana. Possibili anche colpi di vento e grandinate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità