comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:05 METEO:PIOMBINO17°19°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 22 ottobre 2020
corriere tv
Coronavirus, De Girolamo a #Cartabianca: «Sono stata contagiata da mia madre»

Politica giovedì 10 settembre 2020 ore 07:00

Ascolta Piombino, Bartolini lascia la maggioranza

Monica Bartolini

“Serie di scelte operate dal sindaco molto discutibili e non condivise, per ultimo la mancata democrazia ad ogni livello di questa amministrazione”



PIOMBINO — Inviata tramite pec lunedì pomeriggio la comunicazione con la quale la consigliera di Ascolta Piombino Monica Bartolini fa sapere di abbandonare la coalizione di maggioranza. 

Monica Bartolini, avvocato e storica aderente alla lista civica Ascolta Piombino guidata dall'ex assessore comunale Riccardo Gelichi, ha formalizzato la decisione a seguito delle questioni legate alla Variante Rimateria, "in virtù dei recenti avvenimenti politici verificatisi che hanno determinato una mancanza di fiducia nei confronti di questa amministrazione e sulle sue capacità decisionali".

"La volontà è quella di prendere le distanze da questa Amministrazione della quale non condividiamo più le sue scelte. - si legge nella lettera firmata da Bartolini - Il nostro lavoro sarà svolto in continuità con quello che fino ad oggi abbiamo svolto all’interno di questo Consiglio comunale: voteremo con il massimo senso di responsabilità e impegno nel rispetto del mandato ricevuto dal nostro elettorato. Voteremo di volta in volta per il bene della nostra città, come abbiamo sempre fatto. Faremo oggi più che mai un’opposizione attiva e costruttiva a tutto ciò che possa danneggiare o non salvaguardare il bene della nostra collettività".

"Questa decisione è frutto di una scelta sofferta ma dovuta, - ha aggiunto la consigliera - dalla quale non possiamo esimerci per il rispetto che abbiamo prima di tutto nei confronti degli elettori che ci hanno votato e poi di tutti i cittadini. Questa nostra scelta nasce da una serie di scelte operate dal sindaco molto discutibili e non condivise, per ultimo la mancata democrazia ad ogni livello di questa amministrazione, né gli assessori sono liberi di esprimersi liberamente né i consiglieri che non ricevono alcuna informazione e non vengono minimamente coinvolti nella amministrazione e sono chiamati solo ad alzare la mano, fino ad essere allontanati da riunioni collettive se non accettano la posizione politica a loro imposta". 

La consigliera di Ascolta Piombino nel corso degli ultimi mesi aveva sollevato dei dubbi, non confutati, rispetto alle conseguenze dell'approvazione della Variante Rimateria sotto il profilo ambientale e di economia dell'Ente.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Politica

Attualità

Politica