Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PIOMBINO14°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultima gara di Federica Pellegrini: primo posto con standing ovation e tuffo con il presidente Malagò

Politica domenica 17 ottobre 2021 ore 12:00

Chieste le dimissioni dell'assessora Bezzini

L'assessora all'Ambiente Carla Bezzini

A firmare la mozione è la consigliera Monica Bartolini di Ascolta Piombino evidenziando una serie di criticità sui temi ambientali



PIOMBINO — Convocato per il 22 Ottobre il Consiglio comunale a Piombino. Tra gli ordini del giorno, le mozioni e le interrogazioni in programma c'è anche un documento firmato dalla consigliera di Ascolta Piombino Monica Bartolini con il quale si chiedono le dimissioni dell'assessora all'Ambiente Carla Bezzini.

Le motivazioni che hanno spinto verso tale richiesta una serie di scelte sui temi ambientali dalle bonifiche di Poggio ai venti all'epilogo di Rimateria che avrebbero dimostrato "di non essere stata in grado di costruire un percorso per la loro soluzione, assumendo decisioni contraddittorie sulle questione bonifica Poggio ai Venti San Rocco e non aver saputo governare la delicata situazione di Rimateria e delle discariche incontrollate limitrofe". 

La consigliera Bartolini nella mozione elenca una serie di decisioni inanellate e approvate in giunta.

La lente posta da Ascolta Piombino ha evidenziato un cortocircuito innescato proprio da tali scelte. Prima l'autorizzazione all'assunzione nel Luglio 2019 di un dirigente a tempo determinato per la gestione di progetti di particolare complessità e specificità nella materia portuale, del demanio marittimo e dell'ambiente e l'assegnazione al dirigente assunto a Novembre 2019 della gestione dei procedimenti amministrativi in materia di bonifiche dei siti di competenza comunale. Poi lo stanziamento di 81mila euro per una consulenza in materia di attività di bonifica, con particolare riferimento ai Sin e la previsione di spesa di 753mila euro per la progettazione della bonifica delle discariche di Poggio ai Venti con rate fino al 2027.

"Siamo convinti che vista la complessità degli argomenti e la difficoltà di finanziarli, sarebbe stato opportuno lasciare questi complessi e delicati oneri nel Sin in capo al Ministero dell'Ambiente e della Regione Toscana", ha commentato la consigliera Bartolini che non ha risparmiato puntualizzazioni nemmeno per l'epilogo della questione della discarica di Ischia di Crociano che ha visto il fallimento prima della società Rimateria e poi di Asiu partecipata del Comune di Piombino. "Non abbiamo percepito nessun impegno profuso per favorire un nuovo piano industriale che portasse Rimateria fuori dai debiti, così come Asiu, a mettere in sicurezza e chiudere l'attuale discarica ex Asiu, la ex Lucchini e la limitrofa Li53. - e ha concluso - Lasciando un problema ambientale appeso di grande rilievo, oltre una parte di lavoratori di Rimateria senza posto di lavoro".

Di fronte a questo quadro, la richiesta delle dimissioni dell'assessora all'Ambiente Bezzini.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Piombino-Livorno in campo dopo 66 anni. La partita è iniziata in ritardo perché gli ultras livornesi fanno il tiro al bersaglio sul terreno di gioco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS