QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 22 aprile 2019

Attualità venerdì 18 gennaio 2019 ore 10:11

App anti-abbandono, come funziona la registrazione

Durante la prima riunione è stato spiegato il funzionamento dell'applicazione, i genitori assenti saranno ricontattati. Servono delle credenziali



CAMPIGLIA MARITTIMA — Nei nidi comunali di Campiglia è stata recentemente effettuata una giornata di formazione per spiegare il funzionamento dell'App anti-abbandono Camillo.

A Campiglia il servizio si rivolge a 72 famiglie e a tutte le 12 educatrici dei nidi comunali. Al momento della partenza del servizio genitori che non erano presenti alla formazione saranno avvisati uno a uno del funzionamento della App Camillo in modo da poterlo effettivamente attivare entro questo mese di gennaio.

La configurazione della App prevede che sia il titolare del servizio, ovvero il Comune, ad inserire i dati necessari di ogni utente all’interno del sistema di back office riservato appunto al titolare, successivamente gli utenti potranno accedere attraverso le credenziali che sono state loro assegnate.

Effettuato l'accesso si potrà aggiungere oltre al proprio recapito telefonico anche i numeri degli altri familiari abilitati dai genitori a rispondere per giustificare l’assenza del bambino. Così quando il bambino risulterà assente, entro un orario stabilito della mattina, verranno effettuate le telefonate ai numeri dei familiari ripetutamente fino a quando uno di essi non risponderà per accertare il motivo dell’assenza. 

“Un impegno doveroso che il Comune ha voluto prendere insieme agli altri Comuni – ha affermato la sindaca Rossana Soffritti - investendo risorse economiche per l’utilizzo di uno strumento, questa la App, in grado di supportare ed aiutare le famiglie nel difficile compito di genitori. Nessuno purtroppo può sentirsi estraneo a questa emergenza e proprio per questo è fondamentale lavorare sulla prevenzione e farlo insieme”.

L'applicazione è stata attivata in tutti i Comuni della Val di Cornia, rispondendo alle linee regionali per la sicurezza dei bambini.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Attualità

Attualità