Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PIOMBINO23°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il patriarca Kirill scivola sull'acqua santa e cade durante la funzione religiosa

Attualità martedì 18 gennaio 2022 ore 09:36

Consorzio di bonifica, le previsioni per il 2022

La sede del consorzio di bonifica

Il presidente Vallesi: "Un parco mezzi rinnovato, efficiente e sicuro. Inoltre, ci sono i temi dell’irrigazione, del riuso della risorsa, del clima"



CAMPIGLIA MARITTIMA — Nell'ultima assemblea consortile è stato approvato all’unanimità il Bilancio di Previsione per l’anno 2022 del Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa. Il bilancio di previsione è stato redatto sulla base della Proposta di Piano delle Attività di Bonifica (PAB) 2022, approvato nella seduta dell’Assemblea consortile del 27 Novembre accompagnato dal Programma triennale dei lavori pubblici e dal Programma biennale degli acquisti di beni e servizi.

Considerato l’aumento dei costi energetici e petroliferi le entrate dei ruoli di contribuenza per circa 7,5 milioni di euro sono state incrementate del 4,80% pari a circa 360.000,00 euro. Tale incremento consentirà la completa esecuzione dei lavori contenuti nel PAB, la sostenibilità del piano di rinnovo del parco mezzi operativi ed attrezzature, attraverso l’accensione di un mutuo per 110.000,00 euro e l’adeguamento dell’organico sull’area progettazione ed amministrativa.

Nel PAB sono programmati tutti i lavori di manutenzione ordinaria da effettuare nel reticolo, si tratta di oltre 600 interventi per un importo complessivo dei lavori previsti che si attesta ad 5.072.362,66 euro. Nel PAB confluiscono anche la gestione dei 7 impianti idrovori per un importo complessivo di 118.000,00 euro e dei 5 impianti irrigui. L’importo complessivo delle attività da svolgere nel 2022 sugli impianti irrigui si attesta complessivamente ad 160.000,00 euro. Rispetto al Piano 2021 si registra un incremento complessivo del 3,5% dei lavori di manutenzione sul reticolo in gestione.

I lavori del 2022 saranno eseguiti sia in amministrazione diretta per il 73% che in appalto, per il 27%, ad operatori economici e imprenditori agricoli singoli o in forma associata.

“Questo è un momento storico condizionato dalla pandemia che ha determinato una contrazione dell’economia con la conseguente riduzione del potere di acquisto e la precarizzazione del tessuto sociale. - ha sottolineato all’assemblea il presidente Giancarlo Vallesi - Questa congiuntura ci deve far riflettere sul futuro e sugli strumenti per affrontarlo. Per quello che ci riguarda abbiamo il dovere di mettere a punto una struttura consortile che sia all’altezza della sfida, un parco mezzi rinnovato, efficiente e sicuro. Inoltre, ci sono i temi dell’irrigazione, del riuso della risorsa, dei cambiamenti climatici in un territorio idro-esigente nei quali il Consorzio giocherà un ruolo strategico. Queste le motivazioni che hanno determinato il lieve incremento dei tributi per i consorziati”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I mille passeggeri e i 300 veicoli della nave sono stati fatti sbarcare a Livorno e dirottati su Piombino, per farli imbarcare sulla Moby Wonder
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport