QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 11 dicembre 2019

Attualità martedì 18 ottobre 2016 ore 11:29

Dalla miniera al parco, sono passati quaranta anni

Foto d'archivio

Una serie di eventi per la giornata che ricorda il 22 ottobre del '76, a 40 anni dalla chiusura delle miniere di Campiglia



CAMPIGLIA MARITTIMA — Sabato 22 ottobre il Parco archeominerario di San Silvestro ricorderà i 40 anni dalla chiusura delle miniere di Campiglia con l’evento "Dalla Miniera al Parco, dal Parco alla Miniera“.

Il 22 ottobre del 1976, a seguito di una lunga fase di crisi economica, la miniera di Campiglia Marittima fu occupata per tre lunghi mesi. I minatori combatterono una lotta durissima, vissuta con un carattere senza precedenti, attraverso un’autogestione che gli consentì di ottenere la cassa integrazione. Una lotta difficile che servì a non perdere l’identità del lavoro minerario, trasferita successivamente nello spirito del Parco archeominerario di San Silvestro, da 20 anni meta di migliaia di visitatori appassionati di storia, ambiente, geologia e archeologia.

A 40 anni di distanza verrà ricordata la vicenda umana vissuta dai 60 minatori con una giornata al Parco di San Silvestro organizzata da Parchi Val di Cornia SpA con la collaborazione del Comune di Campiglia Marittima e della CGIL. Una performance teatrale racconterà, con le voci degli studenti, le fasi della lunga lotta. I protagonisti di ieri e di oggi, lavoratori ed istituzioni, si confronteranno su memoria, lavoro, paesaggio, ambiente per il futuro di questo territorio.

L’evento avrà inizio a partire dalle ore 9.30 con la performance teatrale itinerante "Come in un grembo, sussurri da un tempo che fu“, a cura di Chiara Migliorini (Associazione Lotus) che vedrà protagonisti gli studenti della classe 3° B della scuola media G. Carducci di Venturina e la partecipazione delle classi 4° e 5° della Scuola elementare A. Amici di Campiglia Marittima. Il progetto è stato coordinato dalla professoressa Manuela Gori, con la collaborazione delle insegnanti Antonella Basanisi e Federica Genovesi. Per assistere alla performance sono previste quattro partenze alle ore 9:30, 10:15, 11:00, 11:45 con massimo 30 partecipanti a turno. Il percorso sarà arricchito dalle installazioni "Ombre di passi“, a cura di Eraldo Ridi con illustrazioni e grafica di Massimo Panicucci.

Nel pomeriggio, alle ore 15 l’azione si sposta al Centro di documentazione di Villa Lanzi con la tavola rotonda "Coltivare il futuro", durante la quale interverranno la sindaca di Campiglia Marittima Rossana Soffritti, il presidente della Parchi Val di Cornia Francesco Ghizzani Marcìa, l'ex proprietario della miniera Fabio Picchi, il responsabile locale della Cgil minatori Eraldo Ridi, il vicesindaco di Campiglia nel 1976 Gianfranco Benedettini, il segretario nazione Cgil Gianna Fracassi, il consigliere regionale Gianni Anselmi e il sottosegretario all'Ambiente Silvia Velo.



Tag

Natale nel mondo: le città si preparano a celebrare la festa

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Politica