QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°20° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 18 ottobre 2019

Politica lunedì 25 settembre 2017 ore 11:27

Per i 5 Stelle quel consiglio va posticipato

Foto di repertorio

Altrimenti lo diserteranno e diserteranno anche le commissioni consiliari. Per i consiglieri pentastellati non è stato rispettato il regolamento



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il 28 settembre si terrà il Consiglio comunale a Campiglia Marittima, tra i punti all'ordine del giorno ci sarà anche la discussione relativa al bilancio consolidato, ma come fanno notare i consiglieri Daniele Fioretti e Cristina Chesi, non sarebbero stati rispettati i tempi per l'invio della documentazione necessaria per un voto consapevole.

"Giovedì 21 settembre 2017 - hanno riportato in una nota i due 5 Stelle - i consiglieri del comune di Campiglia Marittima hanno ricevuto una mail la quale ha previsto la convocazione del consiglio comunale fissato per giovedì 28 settembre, con tema il rendiconto di gestione senza una straccio di materiale di studio annesso. Il giorno successivo abbiamo ricevuto, a 6 giorni dal consiglio comunale, il primo invio della documentazione inerente la discussione del rendiconto di gestione 2016/bilancio consolidato".

"Questi due passaggi sono risultati totalmente al di fuori dei termini di legge previsti dall'art. 227 del Tuel", hanno sottolineato i due consiglieri ribadendo che il Testo unico degli enti locali "prevede al comma 2 che 'il rendiconto è deliberato dall'organo consiliare dell'ente entro il 30 aprile dell'anno successivo, tenuto motivatamente conto della relazione dell'organo di revisione. La proposta è messa a disposizione dei componenti dell'organo consiliare prima dell'inizio della sessione consiliare in cui viene esaminato il rendiconto entro un termine, non inferiore a 20 giorni, stabilito dal regolamento”.

Questi 20 giorni non sembrerebbero essere stati rispettati e per questo i consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno chiesto spiegazioni all'Amministrazione comunale. In più la richiesta di spostare il consiglio a 20 giorni esatti dalla ricezione della documentazione completa.

"Nel caso in cui la nostra richiesta non fosse accolta diserteremo le commissioni e il consiglio comunale sul bilancio consolidato perché riteniamo che siano state lesi i diritti e le prerogative di tutti i consiglieri comunali", hanno concluso ricordando che su tale questione ha fatto giurisprudenza la sentenza del Tar Puglia secondo la quale la mancata tempestiva acquisizione in atti della documentazione utile determina l’annullamento della Deliberazione con cui il Consiglio comunale ha approvato il rendiconto della gestione.



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità