QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Attualità mercoledì 23 ottobre 2019 ore 14:31

Raddoppio discarica, parlano i sindaci Pd

Alberta Ticciati e Alessandro Massimo Bandini

Anche Ticciati e Bandini a Firenze: “Non siamo per il raddoppio della discarica, ma per le bonifiche e la messa in sicurezza del territorio”



CAMPIGLIA MARITTIMA — Martedì mattina a Firenze alla Conferenza dei servizi per la Valutazione di impatto ambientale relativa al raddoppio dei volumi della discarica Rimateria c'erano anche i sindaci di Campiglia e San Vincenzo, Alberta Ticciati e Alessandro Massimo Bandini.

Una presenza che da parte del sindaco di Piombino Francesco Ferrari e del vicesindaco Giuliano Parodi è stata vista come una forzatura. E proprio in merito alla loro presenza Ticciati e Bandini sono voluti intervenire in una nota congiunta, ribadendo la loro volontà di voler portare a Firenze il loro contributo.

“L’ intervento (quello di Giuliano Parodi e nel quale si sente il grido 'vergogna', ndr) viene dopo quello del sindaco Ferrari – hanno detto i due sindaci - che si è fatto accompagnare dalla consorte rimasta in piazza con il megafono in mano, sindaco che si fa, per questo, aspettare dal tavolo tecnico. Squallore e imbarazzo. Tutto questo all’indomani di un’assemblea Asiu richiesta dai sottoscritti per parlare del tema oggi oggetto di Via, nella quale Jessica Pasquini, sindaca di Suvereto, anche lei in piazza indossando la fascia, fatto gravissimo e inqualificabile, che rassicura sul fatto che il rispetto istituzionale non sarebbe mai mancato”. 

“Abbiamo assistito ad una manifestazione politica con la quale Ferrari pensa di poter continuare a fare campagna elettorale - ha affermato Bandini e Ticciati - senza rendersi conto che oggi è lui che deve trovare risposte e soluzioni che non troverà gridando, incitato da una piazza arrabbiata e strumentalizzata. Per noi fare politica significa altro - hanno puntualizzato i due sindaci - amministrare significa assumersi responsabilità e soprattutto rispetto. Rispetto nei confronti di tutti a maggior ragione delle istituzioni e di chi le rappresenta. E nel merito”. 

I due sindaci proseguono con un sollecito al sindaco di Piombino: “Ferrari si attivi per far partire le bonifiche, lavori per il futuro industriale ad oggi nebuloso, si occupi delle numerose discariche abusive presenti in città, che quelle sì che rappresentano un problema per la salute pubblica. Noi non siamo per il raddoppio della discarica - hanno precisato i sindaci di San Vincenzo e Campiglia - ma vogliamo mantenere fermi gli obiettivi che stanno alla base della nascita di Rimateria: le bonifiche di discarica e del sito industriale, la messa in sicurezza del territorio, investire in riciclo da sostituire all’impiego di materie prime. - e hanno concluso - Attenderemo la pronuncia del Nurv sulla Via ribadendo che troppo facilmente si va in piazza a dire no, ma molto più difficilmente si costruiscono proposte concrete in grado di portare soluzioni efficaci”.



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Spettacoli